Oggi 22 aprile 2015 siamo qui per illustrarvi i sondaggi elettorali di 3 istituti. Metteremo al vaglio le ultime intenzioni di voto di Euromedia e Piepoli, rese note ieri, e quelle di Demopolis che sono a cadenza mensile e che sono state presentate su La7 qualche giorno fa.

Sondaggi politici elettorali: sale il M5S, calo del PD, non si riprende FI

Partiamo con le intenzioni di voto Demopolis, segnalando 'chi sale e chi scende' dei sette partiti politici maggiori, rispetto alla rilevazione del mese scorso. Il #Pd è stimato al 36,0% e in netto calo, perde il 2,0% dei consensi. Il M5S è indicato al 20,0% e in crescita dell'1,0%.

Pubblicità
Pubblicità

La Lega Nord dopo diversi mesi al rialzo, registra nell'ultimo mese un ribasso dello 0,5%. Scende dello 0,5% anche Forza Italia, la cui previsione elettorale è dell'11,0%, dato molto deludente. Lievissima flessione dello 0,1% per SEL che comunque è quotato al 4,1%, ben al di sopra della soglia di sbarramento prevista dall'attuale versione dell'Italicum. Stabile Fratelli d'Italia-An al 4,0%, in calo Area Popolare (Ncd-Udc) dello 0,3%, scendendo al 3,5%.

Le intenzioni di voto Piepoli per Ansa, presentano pochissime variazioni rispetto ai sondaggi elettorali della settimana precedente. Il Partito Democratico al 38,0% resta ancora molto alto, anche se perde lo 0,5%. Invariato invece, il dato del Movimento 5 Stelle stimato al 20,0%. Riprende a salire la Lega Nord al 15,0%, in crescita dello 0,5%.

Pubblicità

Fermo al minimo storico il consenso di Forza Italia, oggi appena al 10,0%. Nessuna novità per le altre forze politiche, SEL resta al 4,5%, FDI-AN al 4,0%, NCD-UDC al 3,0%.

Concludiamo con le ultime intenzioni di voto a noi giunte, parliamo dell'esito dei sondaggi elettorali Euromedia presentati ieri sera a Ballarò. Rispetto a 7 giorni fa, anche qui il PD risulta in calo, precisamente dello 0,4% che lo porta a scendere al 35,6%. In netto rialzo il #M5S al 20,8% che sale dello 0,8%. Sale anche la Lega Nord dello 0,3%, questa settimana arriva al 13,8%. Scende dello 0,4% Forza Italia, il partito di Berlusconi si attesta al 12,7%. In calo anche gli altri partiti minori, Fratelli d'Italia-An con il 4,5% perde lo 0,3%, Sinistra Ecologia Libertà al 4,0% scende dello 0,2%, della stessa entità il ribasso di AP che al 2,7% resta sotto la soglia di sbarramento.

Cosa esce dai questi 3 #Sondaggi politici elettorali a confronto? Il PD è in un periodo di parabola discendente, lo era stata anche prima l'elezione di Mattarella, la quale aveva portato consenso a Renzi e di conseguenza un effetto rimbalzo al suo partito.

Pubblicità

Netto recupero del M5S che resta comunque molto lontano dal Partito Democratico, ma che rintuzza alla grande la rimonta della Lega, confermandosi ampiamente l'unica vera forza politica di opposizione che ottiene alti consensi.

Sembra tornare a crescere la Lega, dopo l'espulsione di Tosi da parte di Salvini, per la questione delle elezioni regionali in Veneto, che aveva portato qualche perplessità tra gli elettori leghisti e di centrodestra. Si è fermato il crollo verticale di FI, che però non da segni di ripresa e ancora vede in qualche caso un ribasso dei suoi consensi elettorali. SEL e FDI-AN sembrano ormai certi di poter conquistare dei seggi alla Camera, mentre resta in bilico la posizione della nuova Area Popolare, che rischia di rimanere fuori dal Parlamento alle prossime elezioni politiche, non si vedono margini di ripresa tra l'altro.