I sondaggi sulle elezioni regionali in Veneto iniziano preoccupare moltissimo la Lega Nord, Matteo Salvini e soprattutto il governatore uscente Luca Zaia. Dopo settimana passate a spargere ottimismo a piene mani, affermando come Zaia fosse in vantaggio di almeno dieci punti sulla sfidante Alessandra Moretti, adesso qualche certezza in meno inizia a circolare nel quartier generale leghista. La ragione va cercata soprattutto nella rottura di Flavio Tosi, probabilmente sottovalutata da Matteo Salvini.

Stando a quanto riportano i sondaggi sulle elezioni regionali in Veneto condotti da Tecnè per Porta a Porta, infatti, Flavio Tosi, appoggiato dal Nuovo Centrodestra, arriva a conquistare il 10% dei voti.

Pubblicità
Pubblicità

Una percentuale evidentemente sottratta tutta ai voti leghisti che altrimenti sarebbero andati a Luca Zaia e che Tosi sta conquistando puntando tutto sui temi del federalismo e dell'autonomia del Veneto che la Lega Nord del nuovo corso di Matteo Salvini ha ormai abbandonato.

Il risulto è che, sempre stando ai sondaggi sulle regionali in Veneto, Luca Zaia scende al 38%. Un risultato molto più basso di quello che era stato previsto settimane fa, che sconta non solo la rottura con Flavio Tosi ma anche la rilevanza sempre minore che Forza Italia ha in quella regione, dove ormai non riuscirebbe a superare l'8%. E se si pensa a quante rinunce ha fatto Salvini pur di assicurarsi l'appoggio di Berlusconi in Veneto, si capisce quanto la possibilità di uscire sconfitti sarebbe una disfatta totale per il Carroccio.

Pubblicità

Alessandra Moretti, sempre stando ai sondaggi Tecnè sul Veneto, è ormai a un soffio, per la precisione al 37,5%. Altro che dieci punti di distacco, ormai la candidata del Partito Democratico sarebbe mezzo punto sotto. Merito forse anche della campagna elettorale condotta sul territorio battendolo palmo a palmo e del recente ritorno in televisione, dove nelle ultime settimane non si era più vista. Se il Partito Democratico riuscisse a espugnare la roccaforte leghista, per Matteo Salvini il futuro si tingerebbe di tinte fosche. #Sondaggi politici #Elezioni Amministrative