La situazione politica italiana, che sta vivendo momenti di difficoltà interna, si ripercuote anche sui risultati degli ultimi #Sondaggi politici elettorali dell'istituto Datamedia: la prima osservazione che occorre fare è quella della fine della luna di miele tra Matteo Renzi e gli italiani, il consenso nel premier infatti continua a calare settimana dopo settimana. Lo stesso vale per il #Pd che, attraversato da continue polemiche interne ai limiti della spaccatura e da continui scandali di corruzione, vede il suo consenso calare in maniera decisa nelle ultime due settimane. Il M5S, invece, continua la sua ascesa: non soltanto conferma la stabilità del suo elettorato ma continua a crescere nei consensi.

Pubblicità
Pubblicità

La Lega Nord, invece, risulta stabile intorno al 15%.

Ultimi sondaggi politici elettorali al 17-04: Renzi, il PD, il centrosinistra

Secondo quanto riportato dagli ultimi dati dei sondaggi politici elettorali Datamedia, il PD, partito del premier Matteo Renzi, ha avuto una contrazione nell'ultima settimana dello 0,7%, passando dal 36,9% al 36,2%. Resta sicuramente il primo partito d'Italia, ma la crisi interna con la minoranza dem che giunge ai limiti della spaccatura e gli scandali di corruzione stanno facendo scendere il livello di consenso. E a scendere è anche la fiducia nello stesso Matteo Renzi, che si attesta al 40% con una perdita di 3 punti percentuali nelle ultime due settimane. Anche SEL è in calo: perde uno 0,4% e passa dal 4,2% al 3,8%, avvicinandosi sempre di più alla soglia di sbarramento del 3% della legge elettorale Italicum, qualora venisse approvata.

Pubblicità

Ultimi sondaggi politici elettorali al 17-04: Lega Nord, FI e centrodestra

L'unico partito in crescita nell'area del centrodestra è Fratelli d'Italia che guadagna uno 0,5% passando dal 3,3% al 3,8%. Anche in questo caso, si tratta di un partito che sta sulla soglia di sbarramento. Intanto, i dati degli ultimi sondaggi politici elettorali Datamedia segnalano come le maggiori forze, Lega Nord e FI, rimangano stabili oramai da settimane: il partito di Silvio Berlusconi è fermo al 12,6% (ricordando che alle Politiche del 2013 si attestava al di sopra del 21%), mentre la forza politica guidata da Matteo Salvini si ferma al 14,8%. La buona notizia è per la Lega Nord che sembra aver metabolizzato la scissione con Flavio Tosi per le Elezioni Regionali in una regione cruciale per il Carroccio come il Veneto.

Ultimi sondaggi politici elettorali al 17-04: il M5S e gli altri

Il #M5S di Beppe Grillo, invece, riprende a macinare consensi, forte probabilmente delle crisi interne al PD e alla Lega Nord.

Pubblicità

I dati dei sondaggi politici elettorali Datamedia segnalano il movimento al 20,5% con una crescita, rispetto alle precedenti rilevazioni, dello 0,7%. Le altre forze politiche sono residuali: l'area popolare NCD-UDC di Angelino Alfano è ai limiti della sparizione, gli ultimi dati danno il partito al 2,3%, ben al di sotto della soglia di sbarramento. Infine, a crescere sono gli indecisi che si attestano al 17,4% dell'elettorato attivo, coloro che intendono annullare la scheda o votare scheda bianca che sono al 2,1% e soprattutto coloro che intendono astenersi che raggiungono la percentuale del 32,9%.

È tutto con i dati degli ultimi sondaggi politici elettorali al 17 aprile. Se desiderate ricevere aggiornamenti sulla questioni riguardanti la politica nazionale e la politica economica, cliccate su "Segui" in alto sopra il titolo dell'articolo.