Il 31 maggio 2015 ci saranno le elezioni regionali in Italia. Ad essere coinvolte non saranno tutte le regioni, ma soltanto sette di esse. Fra queste figureranno Campania, Toscana e Marche, dove i cittadini saranno chiamati alle urne per votare la nuova giunta regionale. Ad un mese circa dalla tornata elettorale sono già disponibili alcuni sondaggi elettorali e noi quest'oggi andremo ad evidenziare le intenzioni di voto a fine aprile, con l'elenco dei candidati per le tre regioni sopra citate.

Elezioni Regionali in Campania: De Luca ha sorpassato Caldoro

In attesa dell'election day, che sarà a fine maggio, la sfida in Campania è sempre più calda. Rispetto a qualche settimana fa sembrano cambiate le cose, ma prima di scoprire le percentuali relative ai #Sondaggi politici, diamo uno sguardo a quelli che sono i candidati. Stefano Caldoro è il governatore regionale uscente e viene appoggiato dal centrodestra; a sfidarlo troviamo Vincenzo De Luca del centrosinistra, considerato il principale antagonista, anche se non sembra dispiacere a molti la candidatura di Valeria Ciarambino del Movimento 5 Stelle. Infine, troviamo Salvatore Vozza appoggiato da Sel e Angelo Ferrillo supportato dalla lista 'Mai più terra dei fuochi'. Riguardo ai dati sulle intenzioni di voto, troviamo l'esponente del PD con il 41%, seguito dal candidato di Forza Italia, che si trova al 34%; alle loro spalle, ma un po' più staccata, c'è la portacolori del M5S con il 18%, mentre staccatissimi abbiamo Vozza (5,5%) e Ferrillo (1,5%).

Elezioni Regionali in Toscana: dominio del PD con Rossi

Si prospetta un successo già in partenza per il Csx in Toscana, dove il suo candidato sembra ottenere grande consenso popolare. Il nome scelto dal PD per l'occasione è quello di Enrico Rossi, che dovrà guardarsi le spalle più che altro dai grillini, vista la spaccatura del Cdx. Il M5S schiererà Giacomo Giannarelli, mentre Forza Italia e Ncd appoggeranno Gianni Lamioni; differente il nome del candidato che andrà a sostenere Lega Nord: Claudio Borghi. Infine, avremo Tommaso Fattori di Sinistra Italiana e Giovanni Donzelli di Fratelli d'Italia. Andando a vedere i sondaggi elettorali, troviamo con una percentuale molto vicina alla maggioranza assoluta il candidato del Partito Democratico con il 49%, mentre dietro di lui è sfida aperta tra M5S (15,5%) e Lega Nord (15%). Malissimo l'esponente del partito di Silvio Berlusconi, che ottiene un misero 8%, superato addirittura dall'altro candidato del centrosinistra (10%); infine, Donzelli vanta il 3,5%.

Elezioni Regionali nelle Marche: difficile il tris per Spacca

Situazione simile anche nelle Marche, dove il centrosinistra sembra avvantaggiato. Riguardo alla lista dei candidati, troviamo il governatore uscente Gian Mario Spacca, il quale sarà appoggiato dal centrodestra e dalla lista 'Marche 2020'; sfidante principale sarà Luca Ceriscioli del Partito Democratico. Ad essi si aggiungono anche Giovanni Maggi del Movimento 5 Stelle, Luca Paolini di Lega Nord e FdI, ed, infine, Edoardo Mentrasti di Sel e Rifondazione Comunista. Ad oggi la sfida vede il PD in testa con il 42% delle intenzioni di voto, mentre a seguire c'è il M5S con il 22%; soltanto il 17% per Spacca, che deve far molta attenzione alla rimonta del rivale appoggiato dal partito di Matteo Salvini che vanta il 12%. Chiude l'altro candidato del Csx con il 7%. #Elezioni Amministrative