Conosciamo gli ultimi sondaggi politici elettorali Emg presentati al Tg La7 di oggi 20 aprile 2015. Interessanti i dati sulle intenzioni di voto totali, soprattutto per il balzo in avanti della #Lega Nord, mentre osservando i consensi ai partiti maggiori PD, #M5S, Lega e Forza Italia, notiamo come il Movimento 5 Stelle tra gli elettori che hanno un'età compresa tra i 18-54 anni, superano il Partito Democratico che invece stravince tra gli over 55. Tra i leader politici cresce la fiducia in Salvini e Berlusconi, stabili Renzi, Mattarella e Grillo, adesso entriamo nel dettaglio.

Sondaggi elettorali 20 aprile 2015: intenzioni di voto Emg La7

Il PD questa settimana registra una lievissima flessione pari allo 0,1% e scende al 35,2%.

Pubblicità
Pubblicità

Il M5S dopo un periodo in rialzo, stavolta cede lo 0,2% ma rimane con un ottimo numeri di consensi, pari al 21,1%. Balzo della Lega Nord che riprende la sua cavalcata, oggi è stimata al 16,0%, in crescita di mezzo punto percentuale. Flebile ripresa per Forza Italia al 12,2%, sale dello 0,1% ma resta lontanissima dal partito di Salvini.

Tra le forze politiche minori, preoccupante passo indietro per l'alleanza Casini-Alfano, infatti Area Popolare (NCD-UDC), in 7 giorni registra un calo dello 0,3%, scendendo al 2,6%, sempre più lontano dalla soglia di sbarramento prevista dalla legge elettorale Italicum, pari al 3%. Fratelli d'Italia-An al 4,9% perde lo 0,1%, lo guadagna invece SEL che sale al 4,2%. In calo l'astensione dello 0,6% che scende al 41,3%. La differenza di consensi tra le coalizioni di Centrosinistra e Centrodestra, diminuisce dello 0,2% attestandosi al 4,8% a favore della prima (40,5% vs 35,7%).

Pubblicità

Sondaggi politici 20/04/2015 su La7: previsioni elettorali 18-54 anni, 55 e over, fiducia nei leader

Se oggi 20 aprile 2015 si andasse a votare alla Camera per le elezioni Politiche, gli elettori di età compresa tra i 18 e i 54 anni, farebbero trionfare il M5S con il 29,3%, primo partito davanti al PD che raccoglierebbe solo il 27,0%. la Lega Nord riceverebbe il 17,2%, Forza Italia appena il 10,3%. L'elettorato dai 55 anni in poi, è con il Partito Democratico per il 43,4%, la Lega al 14,6% e Forza Italia al 14,0%, farebbero meglio del Movimento 5 Stelle al 12,5%, questi sono gli effetti di una forza politica che non compare in tv con i suoi esponenti e che si appoggia prevalentemente al web tramite il blog di Grillo e i social.

Situazione che varia poco rispetto alla scorsa settimana per quanto concerne la fiducia nei leader politici. Mattarella resta inchiodato al 51%, Renzi al 30%, sale Salvini di 1 punto ed è indicato al 23%. Dato invariato per la Meloni al 16%, Grillo e Berlusconi al 15%, ma il leader di FI guadagna 1 punto. Vendola e Alfano al 10%, ma perde l'1% il leader di NCD. #Sondaggi politici