Eccoci con l'appuntamento che descrive i dati degli ultimi #Sondaggi politici elettorali della settimana, elaborazione istituto Swg. Anche oggi 19 aprile 2015, rileviamo qualche controtendenza nelle intenzioni di voto rispetto ad altri sondaggisti. Su tutti il calo del #M5S smentito da più parti, è una conferma invece il crollo del PD, balzo anch'esso sorprendente da parte della #Lega Nord.

Sondaggi elettorali politici al 19/04: scende anche il M5S.

Quando si arriva al momento di illustrare i sondaggi politici elettorali Swg, è impossibile non notare grossolane divergenze con le ultime intenzioni di voto divulgati da altri istituti.

Pubblicità
Pubblicità

Se si votasse oggi alla Camera, il PD otterrebbe il 38,5% dei consensi, un dato che rimane alto ma che fa registrare un calo de 1,3% in una sola settimana. Non ne approfitta più di tanto il M5S che perde lo 0,4% e si attesta al 17,4%. Ricordiamo che basta vedere gli ultimi sondaggi elettorali per rendersi conto che la media voto del Movimento 5 Stelle di Grillo, è intorno al 20,0%.

Frena la Lega Nord per tutti, ma Swg lo stima al 13,4%, in crescita del 1,4% rispetto all'ultima rilevazione dello stesso istituto. Nonostante ciò, il partito di Salvini sarebbe ancora dietro all'altra forza politica di centrodestra, ovvero Forza Italia che pur perdendo lo 0,3%, rimane avanti con il 14,5%, tra 11 sondaggisti noti, solo Swg indica FI ancora più forte della Lega.

Tra le forze politiche minori, flessione dello 0,1% per Fratelli d'Italia-An che scende al 3,0%, in bilico sulla soglia di sbarramento del 3% prevista dalla legge elettorale Italicum, su cui ancora tanto si discute e si discuterà a causa della forte opposizione anche in seno al partito di Renzi.

Pubblicità

Avanza SEL al 3,3%, aumentando il suo consenso elettorale dello 0,3%, in calo l'alleato di Governo NCD-UDC al 3,5%, la ribattezzata Area Popolare scende dello 0,3%. Flop per Italia Unica di Passera allo 0,8%, al pari dei Verdi, più in alto RC al 1,2%. Concludiamo con il partito del non voto, diciamo semplicemente che non si esprime il 47,7%, ovvero lo 0,9% in più rispetto alla scorsa settimana.