Il voto alle elezioni regionali in Veneto 2015 diventa cruciale per Matteo Salvini e la sua Leadership. Stando agli ultimi sondaggi politici la Lega è in calo dopo l'exploit dei mesi scorsi, e proprio in Veneto i sondaggi ufficiosi danno la rivale di Zaia, Alessandra Moretti in ascesa. Vediamo il quadro politico a meno di due mesi dalle elezioni e i dati degli ultimi sondaggi per il Veneto e la Campania, regioni chiave dove la battaglia si combatterà all'ultimo voto.

Ultimi Sondaggi Veneto 2015: per le regionali è battaglia Zaia-Moretti, FI sotto il 10%?

Stando alle ultime novità è un sondaggio riservato della #Lega Nord, che circola in Via Bellerio, a preoccupare Matteo Salvini.

Pubblicità
Pubblicità

Infatti alle elezioni regionali in Veneto 2015 la vittoria di Zaia non sembra più scontata come qualche settimana fa. Questo sondaggio riservato vede Zaia al 44% con Moretti dietro di soli cinque punti al 39%. Il terzo candidato Tosi (espulso proprio dal carroccio) è al 10% e potrebbe essere l'ago della bilancia per vedere chi governerà la Regione. A questo punto l'accordo con #Forza Italia diventa una necessità per la Lega, ma anche il partito di Silvio Berlusconi non se la passa bene. Da indiscrezioni trapelate dal quotidiano Libero, alcuni sondaggi segreti del Cavaliere danno Forza Italia sotto il 10% su territorio nazionale. Berlusconi starebbe pensando ad un piano di rinnovo per ripartire proprio dopo le elezioni regionali con un rinnovamento del partito (da Forza Italia a Forza Silvio?) che vedrebbe Mara Carfagna coordinatrice nazionale.

Pubblicità

Ultimi Sondaggi regionali Campania 2015: De Luca deve rinunciare alla candidatura?

Per quanto riguarda le elezioni regionali in Campania 2015 l'ultimo sondaggio Ipsos pubblicato dal Corriere della Sera ci riporta alcuni dati clamorosi. Non sono indicazioni di voto sia chiaro, ma ci aiutano a capire come l'opinione pubblica vede l'ex sindaco di Salerno De Luca, vincitore delle primarie e attuale candidato per le regionali. De Luca ha una condanna in primo grado per abuso d'ufficio, ma nonostante questo è candidato a sfidare il governatore uscente Caldoro. Il sondaggio ha chiesto agli italiani cosa dovrebbe fare De Luca. L'83% ha risposto che "dovrebbe rinunciare alla candidatura, se fosse eletto non potrebbe fare il presidente". Il 10% invece sostiene che "Una condanna lieve non può fermare il consenso popolare", mentre il restante 7% non sa rispondere. Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti e cliccate segui per esser aggiornati con i prossimi #Sondaggi politici elettorali.