Potrebbero presto arrivare importanti novità in tema di riforma del sistema carceri. E' infatti atteso per martedì 19 maggio l'avvio degli Stati generali dell'esecuzione penale, un percorso che durerà diversi mesi e che consentirà di compiere delle riflessioni serie e accurate circa l'emergenza carceri che ancora attanaglia il nostro paese. Stando a quanto riportato dall'Ansa, l'inaugurazione avverrà alle ore 10 presso la Casa di reclusione di Bollate, evento nel corso del quale si assisterà anche ad un'esposizione di alcune tele realizzate dai detenuti in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Brera. All'evento sarà certamente presente il ministro della Giustizia Orlando, mentre non è ancora certa 'l'apparizione' di Renzi, che nel corso del suo mandato non ha mai mostrato interesse nei riguardi dell'emergenza carceri.

Pubblicità
Pubblicità

Del premier si ricorda semplicemente il secco no opposto ad Amnistia e Indulto 2015, un veto che dura sin dalla nascita del proprio #Governo e che stenta ancora ad essere squarciato.

News e novità Amnistia e Indulto 2015: Orlando e Renzi, via agli Stati generali dell'esecuzione penale ma non c'è una chiara volontà politica

Come sottolineato in apertura, l'evento connesso all'avvio degli Stati generali dell'esecuzione penale potrebbe rappresentare il giusto momento di riflessione sull'emergenza carceri che ancora segna il nostro paese. I Radicali dal canto loro proseguono ormai da mesi un tour nei vari penitenziari d'Italia con l'intento di denunciarne le disumane condizioni di vita, eppure dalle Istituzioni continuano a non arrivare segnali concreti. Non solo non viene ancora ad essere rilevata una concreta volontà di intervento attorno ad Amnistia e Indulto 2015, ma anche provvedimenti meno invasivi e più sfumati tendono a non essere presi in esame. Come se lo stato di emergenza fosse cessato di esistere. I problemi invece ci sono e rimangono tanti, con lo stesso sindacato della polizia penitenziaria che continua a denunciare condizioni di vita e lavoro inaccettabili all'interno delle carceri italiane. Renzi e Orlando per il momento continuano a non interessarsi della cosa, atteggiamento in fondo simile a quello cui si continua ad assistere in Commissione Giustizia, dove i ddl relativi ai due atti di clemenza generale risultano bloccati ormai da mesi. All'inaugurazione degli Stati generali dell'esecuzione penale presenzierà anche Giorgio Napolitano, che durante il suo mandato inviò un appello alle due Camere affinchè affrontassero l'argomento carceri con coraggio e convinzione. Appello che almeno sin qui non è invece giunto dal Presidente della Repubblica in carica, Sergio Mattarella, che continua ad ignorare gli inviti a farsi sentire provenienti dal leader dei Radicali Marco Pannella. L'auspicio è che l'evento in partenza in questi giorni possa servire da sprone per riaprire un dibattito che allo stato attuale appare sopito. #amnistia #indulto