L'election day è oramai prossimo e il 31 maggio saranno chiamati alle urne circa 17 milioni di italiani per le Elezioni Regionali 2015 in sette regioni italiane: la Campania, il Veneto, la Liguria, la Puglia, le Marche, la Toscana e l'Umbria. Come si vota è la domanda che si pongono molti italiani, anche perché la legge elettorale cambia in ogni regione. L'unico elemento in comune sono gli orari: i seggi resteranno aperti dalle ore 7 alle ore 23. Si tratta comunque di una tornata molto importante, potrebbe essere un vero e proprio spartiacque per il governo Renzi: una vittoria potrebbe consolidare un esecutivo oramai in crisi da alcuni mesi, una sconfitta potrebbe cambiare gli scenari nella misura in cui il premier non potrebbe più continuare a governare alla stessa maniera.

Pubblicità
Pubblicità

La scheda, le preferenze e come si vota: info Elezioni Regionali 2015

Importante, in primo luogo, delineare come si vota alle Elezioni Regionali 2015: in linea generale, la scheda sarà di colore verde e l'elettore ha la possibilità di inserire una duplice preferenza, una per il candidato alla presidenza della regione e un altro per la lista dei candidati per il Consiglio Regionale. È possibile inserire anche un voto singolo: o per il presidente della regione o per la lista, ma in quest'ultimo caso il voto ricadrebbe poi sul candidato appoggiato dalla lista prescelta. Infine, è possibile anche il cosiddetto "voto disgiunto", cioè votare per un presidente di regione ma dare la propria preferenza ad una lista che non lo appoggia.

Come si vota per le Elezioni Regionali 2015 in Campania?

Per quanto riguarda la regione Campania, le Elezioni Regionali 2015 seguiranno le regole della legge elettorale del 2009 secondo la quale non si prevede il ballottaggio.

Pubblicità

A vincere sarà semplicemente il candidato che avrà ottenuto il numero più alto di voti, in quanto il premio di maggioranza permette al vincitore di ottenere il 60% dei seggi nel Consiglio. Importante anche la soglia di sbarramento: si tratta del 3%. Ma come si vota in Campania? È possibile sia segnalare soltanto il candidato per la presidenza, sia soltanto la preferenza per il Consiglio, sia entrambi, sia applicare il voto disgiunto.

Veneto: come si vota alle Elezioni Regionali 2015?

Differenti sono le regole sul come si vota in Veneto per le Elezioni Regionali 2015. È possibile segnalare sia il presidente, sia il consigliere, sia entrambi, sia in maniera disgiunta. La soglia di sbarramento è posizionata al 5%, e anche in questo caso non è previsto il ballotaggio ma un forte premio di maggioranza: se colui che vincerà otterrà il 50% o più, avrà il 60% dei seggi; se otterrà tra il 40% e il 50% avrà il 57,5% dei seggi; se otterrà meno del 40%, otterrà il 55% dei seggi.

Liguria, Elezioni Regionali 2015: quali sono le regole e come si vota

Come si vota per le Elezioni Regionali in Liguria? Le regole sono differenti: l'80% dei seggi si ottiene, su base proporzionale, mediante le liste provinciali, mentre il premio di maggioranza del 20% proverrà dal cosiddetto listino bloccato regionale e andrà al candidato che avrà ottenuto più voti.

Pubblicità

La soglia di sbarramento è al 3% per le liste provinciali, ma sale al 5% se la lista è collegata a un listino bloccato che ha superato il 5%.

È tutto con le informazioni su come si vota alle Elezioni Regionali in Campania, Veneto e Liguria. Per ricevere aggiornamenti, cliccate su "Segui" in alto sopra il titolo dell'articolo. #Elezioni Amministrative