Buone notizie per Emma Bonino, che ha annunciato a Radio Radicale, gli esiti positivi degli ultimi esami clinici e della tac alla quale si è sottoposta ultimamente e che ha evidenziato una remissione totale del cancro, che aveva colpito la leader politica diversi mesi fa.

Nelle sue dichiarazioni radiofoniche, la Bonino ha ringraziato non solo lo staff dei medici, che hanno seguito il suo percorso ospedaliero, ma anche tutto il personale paramedico, dal quale è stata assistita con affetto durante i non facili cicli di radio e chemioterapie.

#Governo

"Io non sono il mio cancro"

Emma Bonino, nonostante la sua malattia, in questi mesi non ha mai rinunciato alle sue attività politiche, continuando le sue battaglie, oltre a quella personale, rivolte ai malati che intendono fare un percorso finale della loro vita dignitoso. Aveva rilasciato molte interviste, nelle quali sosteneva che "non siamo le nostre #Malattie, voi non siete le vostre malattie, io non sono il mio cancro», ed era andata in trasmissioni televisive, con turbanti in testa variopinti, quasi a voler sottolineare e contrappore alla sua malattia, la sua forza di andare avanti comunque e senza nascondere la verità, come d'altronde lei ha fatto sempre. Con il coraggio di mostrarsi deboli e sofferenti, senza remore, contro una società che ci crede e ci vuole forti e invincibili.

Anche in questa sua battaglia personale, la Bonino, con la dote della coerenza, ha lanciato messaggi di forza e dignità, sottolineando che tutte le battaglie, impossibili che possano sembrare, vanno combattute fino in fondo e all'ultimo respiro, che si tratti di battaglie politiche o per la vita.

Emma Bonino lancia un messaggio di speranza

La Bonino ha voluto anche condividere un messaggio di speranze con tutte le persone, che stanno seguendo dei percorsi di malattia simili ai suoi, aggiungendo che dovrà fare ancora una radioterapia preventiva al cervello e un lungo periodo di riposo, che le è stato prescritto dai medici, per evitare ricadute dopo il trattamento.   

Emma Bonino, a inizio maggio, ha ricevuto un'affettuosa telefonata di Papa Bergoglio, che lei stessa ha definito un segno di straordinaria attenzione di cui essere molto grata.

Nella telefonata, il pontefice si informava del suo stato di salute, dandole forza per la sua lotta contro la malattia, senza trascurare allo stesso tempo, argomenti di attualità come la tragedia dei migranti e della povertà, invitando Emma Bonino a un'iniziativa per le scuole promossa dalla Fabbrica della pace.