E' sopravvissuta alla Grande depressione, alla Seconda Guerra mondiale, alla Guerra Fredda, alla caduta del muro di Berlino, agli scandali della famiglia reale e al terrorismo islamico. L'anno prossimo compirà 90 anni (è nata il 21 aprile 1926) ma per la sua lucidità e vivacità non li dimostra affatto. Parliamo della Regina Elisabetta II, indissolubilmente al trono dal 6 febbraio 1952, ossia da ben 63 anni. Circa centoventicinque milioni di persone nel mondo sono suoi sudditi. Il suo regno ha visto 12 Primi ministri del Regno Unito e ancor più numerosi primi ministri e governatori degli altri stati membri del Commonwealth delle nazioni. Condivide il trono con Filippo Mountbatten dal 20 novembre 1947 e ha quattro figli: Carlo, Anna, Andrea ed Edoardo.

Pubblicità
Pubblicità

Durante la sua lunga carriera ha stretto le mani ha tantissimi statisti e fece il giro del web una battuta che fece rivolta all'ex Premier Silvio Berlusconi durante un meeting tra statisti. Berlusconi chiamava a gran voce Barack Obama e lei, stizzita da quelle urla, si gira e si chiede perché stesse urlando. Un imbarazzo che si è ripetuto oggi con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il web sta già ironizzando.

Incontro durato 45 minuti con tanto di imbarazzo iniziale

Come riporta Libero, che ha anche pubblicato un video dell'incontro, la Regina Elisabetta II e #Sergio Mattarella si sono incontrati nell'appartamento privato di Buckingham Palace, con la sovrana che ha sfoggiato per l'occasione un vestito verde acqua accompagnato alla sua inseparabile borsetta nera.

Pubblicità

Il colloquio cordiale e di circostanza, è durato circa 45 minuti. Ma quando il Presidente si è presentato al cospetto della Sovrana, si carpisce lo sbigottimento della seconda. Un tentennamento, una strana espressione del volto, come a chiedersi chi si trovasse davanti. Poi, superato l'imbarazzo iniziale, sono arrivati finalmente i sorrisi e le strette di mano. Ma il video virale sta già facendo il giro del web, scatenando l'ironia del web. Con tanti che ricordano l'imitazione di Maurizio Crozza di Mattarella, dipinto dal comico genovese come una sorta di uomo invisibile o di sconosciuto ai più per la sua estrema modestia e semplicità. #Esteri