Pier Carlo Padoan, ministro dell'Economia, in un'intervista a Repubblica, mette in risalto il suo pensiero relativamente a quanto avvenuto con la sentenza della Consulta del 30 aprile con la quale è stata bocciata una norma contenuta nella legge Fornero, approvata nel 2011 dal #Governo Monti. E proprio su questo argomento che Padoan sottolinea che 'gli arretrati da dare ai pensionati ci costeranno 2,2 miliardi di euro. Poi, quando si arriverà a regime, il costo annuale sarà di circa 500 milioni di euro, a partire dal prossimo anno. Questa vicenda mi ha lasciato un po' perplesso. La Corte Costituzionale ha dichiarato che non ha fatto valutazioni sull'impatto economico della sentenza.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo me, questa considerazione doveva essere fatta dalla Consulta'.

Pier Carlo Padoan: 'Abbiamo avuto dei ritardi. In ogni caso le privatizzazioni termineranno entro il 2016'

Il ministro dell'Economia, cambiando argomento, evidenzia che 'la Commissione Europea e il Fondo Monetario Internazionale sono essenzialmente d'accordo con le possibili misure di risanamento e le riforme che il governo italiano farà nei prossimi mesi. Per quanto riguarda le privatizzazioni abbiamo qualche ritardo ma entro il 2016 dovremmo chiudere su diversi fronti: Poste, Enav, Ferrovie, ecc.'. Dopo aver evidenziato l'attuale situazione economica in ambito europeo e, soprattutto dopo aver parlato di quanto sta accadendo in Grecia, Padoan è tornato a discutere di quanto avviene in Italia.

Padoan: 'L'Agenzia delle Entrate è un organismo molto articolato. La vigilanza al ministero dell'Economia oppure a Palazzo Chigi'

Padoan conclude l'intervista specificando che 'l'agenzia delle Entrate è un organismo molto articolato. Prima di capire chi dovrà vigilare su questo Istituto, il ministero dell'Economia (come avviene ora) oppure direttamente Palazzo Chigi, bisognerà sapere quali saranno i cambiamenti al suo interno e quali saranno le future funzioni con l'entrata in vigore della nuova riforma fiscale. Infatti, dovremo anche capire come sarà strutturata la dirigenza dell'Agenzia'.

#Matteo Renzi