Il giorno in cui si voterà per le Elezioni Regionali 2015 si avvicina sempre di più e fioccano i sondaggi politici elettorali, soprattutto per le regioni più in bilico, come Campania e Liguria, o comunque importanti sullo scacchiere nazionali, come il Veneto. In Campania, la situazione è particolarmente confusa: il candidato del PD, Vincenzo De Luca, al momento rischia ancora la ineleggibilità a causa della legge Severino e soprattutto è stato bacchettato dai suoi stessi compagni di partito a causa di alcuni "impresentabili" che avrebbe inserito nelle liste. Situazione molto complessa in Liguria, dopo la spaccatura che si è creata in seno al PD: Pastorino, leader della sinistra PD e della sinistra in generale, erode voti e consensi al candidato "ufficiale" del partito di Renzi, Raffaella Paita.

Pubblicità
Pubblicità

I giochi sembrano essere fatti in Veneto, dove Luca Zaia è decisamente in vantaggio rispetto alla Moretti del PD e al trasfugo Tosi. Sul piano del consenso, non si può che segnalare un deciso crollo del Partito Democratico.

De Luca è avanti anche con gli 'impresentabili', news e sondaggi elettorali Regionali Campania al 15-05

In Campania, la partita non è ancora chiusa anche perché tra i due litiganti, De Luca e Caldoro, sembra sempre di più imporsi la Ciarambino, candidata del M5S che continua a salire nelle preferenze. I dati degli ultimi #Sondaggi politici elettorali Ipsos per le Regionali in Campania restituiscono una situazione piuttosto fluida: Vincenzo De Luca è dato tra il 37% e il 40%, il trend è negativo; Stefano Caldoro tra il 33% e il 36%, il trend è nuovamente in salita; Valeria Ciarambino del M5S è data al di sopra del 20%.

Pubblicità

Quello che è possibile segnalare è che il PD, data l'impresentabilità di una serie di candidati che appoggiano De Luca, sta andando verso un crollo di consensi: nel maggio 2014 il PD prendeva il 36,2%, i sondaggi odierni dicono che si attesterebbe al 27%.

Pastorino l'ousider, sondaggi elettorali Regionali Liguria, news 15-05

Anche in Liguria, regione "rossa" per eccellenza, si sta consumando una nuova crisi all'interno del PD. I sondaggi politici elettorali Ipsos per le Elezioni Regionali in Liguria segnalano come il transfugo del PD e ora leader della sinistra ligure, Pastorino, stia ottenendo un successo discreto, erodendo voti e consensi al candidato ufficiale, la Raffaella Paita che sembra non piacere troppo: Pastorino, comunque, è dato tra il 10% e il 13%, mentre la Paita tra il 28% e il 31%. Da non sottovalutare l'ascesa di Toti del centrodestra, che sembra aver superato le diffidenze dell'elettorato leghista e ora è dato tra il 26% e il 29%. Anche in Liguria, crollo del Partito Democratico: i sondaggi dicono oggi andrebbe al 27-30% contro il 41,7% dell'elezioni del 2014.

Pubblicità

Luca Zaia in testa, news 15-05 e sondaggi elettorali Regionali Veneto 

In Veneto, invece, sembra essere tutto già scritto. I dati degli ultimi sondaggi politici elettorali Tecnè e Ipr Marketing per le Regionali in Veneto danno Luca Zaia oscillante tra il 42% e il 44%, praticamente un plebiscito. Gli elettori veneti hanno evidentemente ritenuto più credibile lui che l'avversario "interno", Flavio Tosi, che annaspa poco al di sopra del 10%. L'avversaria di Zaia era la Moretti del PD, la quale però è piuttosto lontana: oscilla infatti tra il 31% e il 33%.

È tutto con i dati degli ultimi sondaggi politici elettorali per le Regionali in Campania, Liguria e Veneto. Per ricevere aggiornamenti, cliccate su "Segui" in alto sopra il titolo dell'articolo. #Elezioni Amministrative