Un altra settimana di lavori parlamentari si sta concludendo, cerchiamo di fare il punto su quanto è successo sul tema di Amnistia e Indulto 2015, con le ultime notizie di questi giorni. Due giorni fa in commissione giustizia al Senato è avvenuta una discussione sui 4 DDL presentati dai relatori Nadia Ginetti, Ciro Falanga e Luigi Manconi, e sempre questa settimana proprio quest'ultimo ha incontrato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sperando che questo possa portare ad una svolta in questa situazione di stallo che dura da mesi (forse anni si potrebbe dire).

Ultime notizie Aministia e Indulto 2015: emergenza salute nelle carceri italiane?

Nella relazione presentata in Senato, il Presidente della Commissione straordinaria del Senato per la tutela e la promozione dei diritti umani, Luigi Manconi, ha evidenziato una serie di problematiche dei detenuti, come quella di poter vivere i propri affetti (siano essi persone o i propri animali).

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre in questi giorni è stata portata alla ribalta la situazione sanitaria in cui spesso versano le nostre carceri, con preoccupanti dati della Società Italiana di Medicina e Sanità Penitenziaria che parlano di ben due detenuti su tre che contraggono malattie nei penitenziari. Resta alto in tutta Italia anche il sovraffollamento carcerario, per cui l'unica soluzione sembra essere proprio l'#amnistia e l'#indulto nel breve termine, e una riforma del sistema giudiziario più a lungo termine.

Indulto e Amnistia 2015: Mattarella apre uno spiraglio

Come anticipato in apertura, i quattro provvedimenti di Amnistia e Indulto sono fermi al Senato, e per cercare una soluzione Manconi è stato a colloquio con il Presidente Mattarella. In questo incontro il Capo dello stato ha dato il suo sostegno per una riforma che permetta di migliorare le condizioni carcerarie.

Pubblicità

Come è noto, dal 1992 il Capo dello Stato non può concedere Amnistia o indulto, che sono disposte solo tramite legge dello stato votata a maggioranza dei due terzi di Camera e Senato. La speranza però è che Mattarella possa sollecitare proprio i due rami del parlamento su questo tema per avere un intervento legislativo. Se volete rimanere aggiornati con le prossime notizie su Amnistia e Indulto, cliccate segui in alto, e sentitevi liberi di lasciare un commento qui sotto! #Matteo Renzi