Valeria Ciarambino, eletta a capo della delegazione #M5S in Consiglio Regionale della Campania, aveva già ieri avvisato i suoi: "La notizia del rinvio del Consiglio Regionale di insediamento - ha scritto sul suo profilo Facebook - è l'ennesima prova, inconfutabile, di come un signorotto che vuole per forza mettere le mani sulla Regione, favorito dalla totale mancanza di responsabilità del presidente del Consiglio, cerca giorno dopo giorno di farsi beffa della legge e della speranza dei cittadini campani che attendono risposte alle loro istanze". #Matteo Renzi

Per Ciarambino: "Il 29 giugno è la data di insediamento del consiglio regionale convocata dal consigliere anziano e pubblicata sul Burc del 23 giugno: è quella la data fissata in cui inizia la legislatura. Il consigliere D'Amelio, sconvocando la prima seduta, sta compiendo un atto illegittimo dalle conseguenze legali ancor più gravi: in quella prima seduta infatti il Consiglio deve assolutamente prendere atto della sospensione di De Luca, è un atto dovuto per legge".