Lo scorso 31 maggio, in Sicilia anche l'1 giugno, si è andati a votare per le elezioni regionali e comunali. Proprio in merito a queste ultime, sono numerose le città e i paesi dove non è stata raggiunta la maggioranza dei voti, come previsto dalla legge elettorale, per cui si dovrà andare al ballottaggio. Domenica 14 giugno 2015 verranno riaperti i seggi elettorali per consentire ai cittadini di votare per le elezioni amministrative, scegliendo stavolta solamente fra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti. Nell'elenco dei comuni dove si vota ci sono diversi capoluoghi, sia di regione che di provincia. Nel corso di questo articolo andremo a scoprirli insieme.

Elezioni comunali 2015: dove ci sarà i ballottaggio?

Il Ministero dell'Interno ha diramato l'elenco dei comuni interessati dal turno di ballottaggio.

Pubblicità
Pubblicità

Al secondo turno di votazioni si andrà in 65 comuni italiani, fra cui 11 capoluoghi. In Lombardia abbiamo Lecco e Mantova, nel primo caso la sfida sarà tra Brivo (CSX) e Negrini (CDX), mentre nel secondo caso si sfideranno Palazzi (CSX) e Bulbarelli (CDX). A Lecco ha ottenuto il 39,2% dei voti il candidato del centrosinistra, mentre il rivale si è fermato al 26,5%. A Mantova, invece, è stato più ampio il divario, con l'esponente del PD che ha preso il 46,5% dei voti, contro il 26,4% del candidato del centrodestra. Spostandoci in Veneto, sia Venezia che Rovigo dovranno attendere il ballottaggio per conoscere il nome del sindaco. Nella città della laguna avremo un duello tra Casson (CSX), che ha ottenuto il 38,2%, e Brugnaro (CDX), che si è piazzato al 28,4%. Saranno Romeo (CSX) e Bergamin (CDX) a sfidarsi nella città di Rovigo, con il primo candidato che ha preso il 24% dei voti, contro il 18% dell'altro.

Pubblicità

Previsto il secondo turno anche ad Arezzo, in Toscana, dove non ce l'ha fatta per poco Bracciali del centrosinistra (44,2%), che dovrà rinviare tutto a domenica prossima contro Ghinelli del centrodestra (35,9%). Nell'elenco dei comuni dove si tornerà a votare figurano Fermo e Macerata, nelle Marche; nel primo caso sarà sfida tra Zacheo del PD (24,9%) e Calcinaro con le sue liste civiche (22,9%), mentre nel secondo caso la battaglia vedrà opporsi Carancini (CSX) e Pantana (CDX), rispettivamente con 39,9% e 18%. Richiamati alle urne anche i cittadini di Chieti, in Abruzzo, dove Di Primio di Forza Italia ha ottenuto il 37% dei consensi, contro il 30,2% di Febo del PD.

Al ballottaggio andrà anche Trani, dove il centrosinistra con Bottaro si è fermato al 47,4%, mentre lo sfidante sarà Florio dell'area popolare con il 14,5%; spostandoci in Basilicata, invece, ci sarà Matera, dove per Adduce (CSX) bisognerà attendere la sfida contro De Ruggieri (liste civiche), dopo che al primo turno aveva ottenuto il 40,1% rispetto al 36% del rivale.

Pubblicità

Infine, troviamo Nuoro, dove al ballottaggio si sfideranno Bianchi (CSX) e Soddu (liste civiche); il primo ha conquistato il 29,9% dei voti alla prima tornata, mentre il secondo si è fermato al 21,4%. #Elezioni Amministrative