Iniziamo innanzitutto col dire il nome del tizio "beccato" durante l'indecente visione: si chiama Joao Rodrigues e milita nel partito socialdemocratico brasiliano.

Nella seduta del Parlamento brasiliano di giovedì scorso (28 maggio), il parlamentare in questione è stato sorpreso a guardare video porno sul proprio #Smartphone. Peccato che, proprio in quell'istante, la tv brasiliana SBT si stesse occupando della diretta dall'aula parlamentare ed abbia inquadrato, fatal caso, proprio il display del malaugurato politico.

Nelle immagini che sono poi state diffuse, per ragioni alquanto ovvie, lo schermo è stato oscurato.

Pubblicità
Pubblicità

I responsabili del canale STB hanno immediatamente dichiarato che il deputato stava guardando un video inequivocabilmente pornografico.

Nel filmato diffuso dall'emittente televisiva si può notare come il deputato "incriminato" a volte scegliesse di nascondersi e a volte, invece, di condividere il contenuto dei video con i suoi colleghi.

Immediata, ovviamente, la difesa del parlamentare, avvenuta su Facebook nella quale dichiara apertamente di aver ricevuto il video in una conversazione della celeberrima applicazione Whatsapp. Proprio nel momento in cui le telecamere lo hanno colto "con le mani nel sacco", ha detto Joao Rodrigues, lui era prossimo a cancellare il contenuto incriminato in quanto quel tipo di video non lo attrae particolarmente.

La sua dichiarazione ha del bizzarro perché, udite udite, sentite che "metafora" avrebbe utilizzato il parlamentare per discolparsi: "Partecipo a quasi un centinaio di chat di gruppo su WhatsApp e quel giorno stavo cercando, come si dice, di dividere il grano dalla pula. Quello che mi interessa lo guardo o lo inoltro, quello che non mi interessa lo cancello. Era proprio quello che stavo facendo, stavo eliminando la pula".

Come già ribadito in precedenza, sembra una giustificazione un po' bizzarra ma allo stesso tempo prevedibile dato lo scontato imbarazzo che, sicuramente, ha coinvolto il politico d'oltreoceano.

Pubblicità

In conclusione: e se fosse accaduto a Montecitorio?



#Camera dei Deputati #Funny video