Dopo la clamorosa sconfitta elettorale e la scandalosa emergenza immigrati, al momento ancora fuori controllo, secondo quanto si evince dal Secolo XXI il premier Matteo Renzi ha dichiarato di essere entrato in crisi e di sentirsi un leader incompreso dagli italiani, inoltre l'ex sindaco di Firenze ha spiegato che la causa è che Renzi 1 il "rottamatore" vince, mentre il Renzi 2, l'Istituzionale " non porta voti".

Per questo il proposito del premier e segretario democratico è quello di tornare agli ideali della rottamazione delle origini, per fare in modo di impedire di perdere grande parte dell'elettorato a causa di candidati alle Primarie subiti e imposti, e in merito Renzi ha sottolineato che se dipendesse da lui le Primarie del Pd sarebbero già finite.

Pubblicità
Pubblicità

Renzi in crisi: "Non ho scelto io De Luca" e attacca Marino

Ma non finisce qui, secondo il Fatto Quotidiano il premier come un fiume in piena ha affermato che la sconfitta ai ballottaggi delle Amministrative è stato il risultato di una sbagliata selezione dei candidati del Pd come De Luca, Casson e Moretti che non sono stati scelti da lui.

I renziani moderati hanno perso la Toscana, Venezia e la Sicilia, conquistate dai progressisti all'opposizione e in un momento difficile per la classe dirigente del Pd, Renzi ha voluto sottolineare le "cose tecnicamente straordinarie" che l'esecutivo ha fatto sulle riforme del lavoro, della giustizia, della legge elettorale, del divorzio breve e dei diritti civili.

Ad ogni modo il leader democratico si sente sconfitto da un vecchio sistema di Primarie del partito del Nazareno, dalle accuse dei "gufi" e dell'opposizione e ha precisato di voler cambiare e tornare alle origini con il Renzi 1, anche per riconquistare la legittimità popolare in vista delle prossime elezioni che tra un anno vedranno al voto le grandi città come Milano, Torino, Bologna, Napoli, e in merito a Roma il premier democratico ha attaccato Marino e ha affermato che se fosse in lui non sarebbe sereno.

Pubblicità

Intanto sul web i cybernauti hanno preso d'assalto l' account ufficiale di #Twitter del premier democratico e hanno rilasciato migliaia di commenti ironici sulla presunta "dissociazione" tra il Renzi 1 e il Renzi 2 e in merito al piano B per risolvere l'emergenza dell'immigrazione.

Se volete rimanere aggiornati sulle notizie di politica v'invitiamo a cliccare su "Segui" sotto il titolo dell'articolo. #Elezioni politiche #Matteo Renzi