La giornata importante che avrebbe sancito il destino dell'#Unione Europea e della Grecia con l'Euro summit convocato d'urgenza questa sera lunedì 22 giugno, per il salvataggio della Grecia, secondo quanto reso noto da SkyTg24, è slittata al prossimo 26 giugno per avere il tempo tecnico per valutare le proposte presentate oggi dal premier Alexis Tsipras per un accordo per evitare il default e per sbloccare l'empasse di Atene con i creditori.

Tsipras: No a sottomissione. Si alla dignità e sovranità del popolo

L'Ansa ha reso noto che anche se manca ad oggi una convergenza di vedute politiche su come dovrebbe essere vista la ristrutturazione del debito della Grecia che ammonta a circa 1,6 miliardi in scadenza il 30 giugno, Tsipras ha presentato all'asse Junker, Hollande, e Merkel delle proposte che potrebbero essere accettate almeno in parte delle politiche della troika, pronto ad accettare misure fiscali pari a 2 del Pil, e l'Enfia, la tanto controversa tassa sugli immobili, tutto in cambio di un prestito di 7,2 miliardi di euro.

Pubblicità
Pubblicità

Ad ogni modo le condizioni presentate da Tsipras contro l'austerity sarebbero condizionate da una linea Maginot oltre la quale non intende cedere, ossia di politiche contro alla sottomissione economica e a favore della dignità e della sovranità del popolo, sostenuto dalla fiducia del 62% dei greci che chiedono al premier di non cambiare le sue posizioni nei confronti dell'Unione Europea soprattutto di non cedere alle richieste del ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schaeuble sulle tasse e sulle pensioni.

Tuttavia secondo quanto ha reso noto l'agenzia Ana, l'ingegnere ellenico di 40 anni che ha portato il partito Syriza dal 3% al 36% in un anno e mezzo, sarà impegnato nei prossimi giorni ad incontrare Draghi, Junker, e Lagarde del Fmi per concludere l'accordo e secondo Mardas, il vice ministro delle Finanze greco, l'accordo questa volta sarà siglato, in merito si è espresso anche Hollande durante la conferenza stampa congiunta con il premier Renzi all'Expo di Milano, il quale ha sottolineato che questa volta insieme con il Fmi e l'Ue, l'accordo sarà trovato.

Pubblicità

#Matteo Renzi #Politica Roma