Il sindaco chirurgo della Capitale, dopo il grande silenzio a margine del suo intervento durante la Festa dell'Unità, si è scagliato contro i moralismi di democrazia e le lezioni di rigore degli esponenti politici della destra e gli ha consigliato di tornare nelle fogne da dove sono venuti. Ignazio Marino dal palco ha attaccato duramente la destra senza vergogna e l'ex sindaco Alemanno di averlo contattato per raccomandargli due persone.

Marino cita Blade Runner e attacca la destra: "Tornate nelle fogne"

Ma non finisce qui: il sindaco nel suo comizio show ha sottolineato la sua volontà di restare in carica al Campidoglio fino al 2023 per un dovere morale nei confronti dei cittadini che l'hanno eletto.

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre Marino ha citato il film cult Blade Runner e ha sottolineato di aver visto cose che voi umani non potreste mai immaginare.

Immediata è arrivata la replica dell'ex sindaco di #Roma il quale ha dichiarato di non aver mai fatto nessuna raccomandazione e ha precisato che Marino è ormai in pieno delirio, e come un fiume in piena Gianni Alemanno ha annunciato di aver contattato il suo legale per querelare per diffamazione il sindaco democratico. Intanto è arrivata anche la dura replica di Francesco Storace che ha affermato che il linguaggio estremista e la violenza verbale da anni '70 del sindaco è da caso clinico.

Storace ha sottolineato che il problema vero è che il sindaco non basta a Roma soprattutto agli elettori di destra che insulta, riportando in scena il dualismo pericoloso dei rossi e dei neri degli anni '70 con conseguenze pericolose.

Pubblicità

Inoltre l'ex governatore della Regione Lazio ha concluso che Marino più che dimettersi dovrebbe farsi ricoverare.

Ad ogni modo il primo cittadino di Roma tiene duro anche nella sfida lanciata dal premier Renzi che in questi giorni l'ha attaccato più volte, e ha focalizzato l'attenzione sui trasporti precisando che il 29 giugno ci saranno 6 nuove fermate della Linea C della Metro, e che saranno licenziati i dipendenti Ama, Atac assunti in modo illegittimo dall'ex sindaco Alemanno. Infine ha rivelato che dal 24 giugno non ci saranno più i camion bar nei pressi del Colosseo e nelle zone del centro di Roma. #Governo #Politica Roma