Nel Partito Democratico nessuno vicino a Renzi forse avrebbe immaginato una caduta nei sondaggi così eclatante. Il premier stesso solo qualche giorno fa disse alla presenza dei parlamentari Dem che questo, per il suo governo, è il periodo più difficile.

Il Presidente del Consiglio ribadì, però, che la sua intenzione è quella di continuare la stagione delle riforme aperta con la sua leadership e di voler a tutti i costi terminare la legislatura nel 2018. Gli ultimi sondaggi pubblicati dalla Demos sono molto deludenti per il Partito Democratico che scende solo al 32% dei consensi. Una debacle difficilmente ipotizzabile solo qualche mese fa quando, a marzo, il Pd si attestava ancora al 36%.

Pubblicità
Pubblicità

La discesa dei consensi del premier 

#Matteo Renzi perde consensi anche personalmente. Gli elettori contattati telefonicamente da Demos hanno mostrato che la popolarità di Renzi è in caduta libera. L'ex sindaco di Firenze ha perso, nel giro di soli 4 mesi, 8 punti percentuali di consenso; da quasi il 50% degli elettori che mostravano gradimento nei confronti della leadership, secondo gli ultimi sondaggi demos, si è scesi al 41%.

Mentre Matteo Renzi perde consensi, salgono, nei gradimenti degli italiani, come leader di partito e possibili candidati premier #Matteo Salvini che arriva la 37% dei consensi e Beppe Grillo al 31%. Il sondaggio Demos, inoltre, per i partiti vede in grande ascesa il Movimento Cinque Stelle che si attesta al 26% dei consensi.

Sale il consenso sia di Beppe Grillo che di Matteo Salvini 

I grillini stanno recuperando consensi su consensi e sono ad oggi saldamente il secondo partito in Italia a soli 6 punti percentuali dal Partito Democratico, una situazione difficilmente prevedibile solo qualche mese fa.

Pubblicità

Sale ancora nei consensi la Lega Nord con il 14,2% dei consensi, forte dell'ascesa del suo leader che sembra aver conquistato una fetta importante di elettorato anche grazie alla sue innate capacità mediatiche.

Forza Italia si attesta al 14% dei consensi ed è la prima volta che non perde consensi ma , piuttosto, ne guadagna qualcuno. Il leader degli azzurri Silvio Berlusconi ha pubblicamente dichiarato che, alla luce dei nuovi sondaggi ,il centrodestra unito vincerebbe le elezioni e che la popolarità di Matteo Renzi è in caduta libera perché è solo un ottimo comunicatore. Sale Sel che si attesta nei sondaggi al 5,6% dei consensi, scende invece il Nuovo Centrodestra con solo il 3,5% dei consensi. Fratelli d'Italia ottiene un ottimo consenso con il 3,3%.