Dopo un mese dagli ultimi sondaggi elettorali politici dell'istituto Euromedia Research, ieri sera 9 giugno 2015 durante il programma tv Ballarò sono state rese note le intenzioni di voto ai partiti da Alessandra Ghisleri. Stimata anche una sinistra alternativa al PD e a SEL, entrambi in calo, composta dalla nuova forza politica di Civati 'Possibile', e da Coalizione Sociale di Landini che insiste però nell'asserire che la sua creatura non è da annoverare come partito. In crescita #M5S e #Lega Nord, ma anche Forza Italia a sorpresa. Quasi stabili NCD-UDC e FDI-AN, ma quest'ultimo allunga dello 0,2% su Area Popolare.

Ultimi sondaggi elettorali Euromedia per Ballarò 09/06/2015

Prima di entrare nel dettaglio con le intenzioni di voto, qualche dato sulla fiducia in tre leader molto diversi tra loro per idee. Il Premier Renzi viene indicato al 35%, Salvini al 27%, mai stato così vicino al il leader della Lega dal segretario del Partito Democratico, infine Landini con il 18,7%.

Il PD è stimato al 34,5%, in circa 5 settimane perde 1 punto percentuale nei consensi, circa il 7% in meno dei voti ottenuti alle europee 2014, questo dato in ribasso conferma anche il risultato delle elezioni regionali 2015. Continua la sua lunga rimonta il M5S che guadagna lo 0,6% e sale al 21,2%, praticamente siamo al dato dell'esito del voto del 31 maggio 2014, lontano ancora dal 25% delle Politiche 2013, ma nettamente in rialzo rispetto al picco minimo raggiunto prima della fine del 2014, dove il consenso medio tra i principali sondaggi elettorali, lo stimava al 17% circa. In verità anche la stima attuale di Euromedia, risulta inferiore per esempio, alle ultime intenzioni di voto La7.

Cresce la Lega Nord dello 0,6% raggiungendo una stima del 14,6%, anche questo segue l'esito delle regionali 2015, che in realtà è stato decisamente migliore, ma c'è da tener conto che in tutto il Sud, Salvini è ancora a zero o quasi, e questo influisce sul dato nazionale. Chi guadagna più di tutti è Forza Italia, cresce di 1 punto percentuale e sale al 13,2%. La crisi interna al partito di Berlusconi perdura e anzi si fa più intensa, anche il risultato ottenuto dalla lista poco più di un mese fa rema contro, quindi risulta alquanto anomalo nelle tendenza ma anche nel valore assoluto, il dato assegnato a FI da Euromedia. A supportare questa ipotesi, un altro sondaggio elettorale molto recente.

Tra le forze politiche minori, Fratelli d'Italia-An cresce dello 0,1% e sale al 4,4%. superando nei consensi SEL che perde invece lo 0,4% e scende al 4,1%. Coalizione Sociale di Landini con Possibile di Civati e altri di sinistra, raggiungono il 3,4%, in crescita dell'1,1%. Se si votasse oggi alla Camera, l'alleanza NCD-UDC non conquisterebbe alcun seggio, infatti AP è indicata appena al 2,8%, in calo dello 0,1%. #Sondaggi politici