Giorno dopo giorno emergono sempre più dati relativi alle intenzioni di voto degli italiani. Archiviate le elezioni regionali, che si sono svolte ormai quasi un mese fa, è iniziata una lenta discesa del centrosinistra, che anche a causa delle recenti manovre del Governo, sta perdendo pezzi qua e là. A beneficiarne è il centrodestra, ma più di Forza Italia e Lega Nord è il Movimento 5 Stelle ad essersi avvicinato parecchio al Partito Democratico. Alcuni istituti nazionali che effettuano sondaggi elettorali, segnalano Beppe Grillo non molto distante da #Matteo Renzi, valori che non sono poi così per Piepoli e Datamedia, che ancora segnalano una forbice più ampia tra i due partiti.

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso di questo articolo andremo ad analizzare gli ultimi #Sondaggi politici di questa terza decade del mese di giugno.

Ultime rilevazioni di Piepoli per l'Ansa

L'istituto Piepoli, a distanza di una settimana dall'ultima rilevazione, ha pubblicato gli ultimi dati sulle intenzioni di voto dei cittadini del Belpaese. A spiccare è la perdita di ulteriore terreno da parte del PD, a scapito del #M5S. Il primo si attesta al 34,5% (-1%), mentre il secondo è salito al 23% (+1%). Valori pressoché invariati per tutti gli altri partiti, sia del Csx che del Cdx. La Lega Nord di Matteo Salvini, che si gode ancora il successo elettorale, vanta di essere il terzo partito nazionale con il 16,5%, distanziando di un bel po' Forza Italia, che ad oggi si trova con solo l'11%. Al centrodestra troviamo anche Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale con il 4%, Ncd-Udc con il 2,5% e altri partiti con lo 0,5%. Al centrosinistra, invece, Sinistra Ecologia e Libertà si attesta al 3,5%, mentre gli altri partiti sono all'1%. Il restante 3,5% è la percentuale degli altri schieramenti che non stanno né dall'una e né dall'altra parte.

Ultime rilevazioni di Datamedia per Il Tempo

L'istituto Datamedia ha monitorato la situazione, evidenziando un calo del Partito Democratico rispetto a settimana scorsa. Il valore del partito di Governo è ora al 34,3% e fa registrare un -0,4% a distanza di pochissimo tempo. Di questo calo ne sta beneficiando il Movimento 5 Stelle, che ad oggi è salito al 22,3% (+0,5%). Riguardo agli altri, invece, troviamo come terza forza nazionale il partito di Matteo Salvini con il 15,2%, mentre Forza Italia, che guadagna un piccolo 0,3%, si trova al 12,5%; FdI-AN viene segnalato al 4,1%, poi abbiamo l'area popolare di Nuovo Centrodestra-Unione di Centro al 2,7%. Infine, c'è Sel con il 3,8%, mentre gli altri partiti sono attestati al 5,1%. Nel giro di una settimana, Datamedia evidenzia anche il calo della fiducia nel Premier da parte dei cittadini, che è ora al 36%.