C'è un uomo in #Toscana che "non le manda a dire" a nessuno. E' uno dei fondatori di Democrazia Diretta. Gabriele Chiurli è un cittadino che per lavoro "da fastidio".

Caro Gabriele, benvenuto su Blasting News. Ho scritto un articolo sul lavoro che stai svolgendo in Toscana, e devo dire che ti abbiamo lasciato con dei "compiti a casa" notevoli.

Domanda sull'uscita dall'Euro

A chi dice che è impossibile per l'Italia uscire dall'Euro, la recente vittoria schiacciante del voto greco e le 250.000 firme già raccolte in Austria per sottrarsi all'austerity dell'Europa, cosa insegnano?

Chiurli: "Per come la vedo io l'Italia non poteva entrare in Europa, perchè abbiamo una costituzione che è molto più avanti di tante altre. L'Italia non può cedere la propria sovranità monetaria, territoriale, nazionale. E' quello che stanno chiedendo sia Draghi che prima Monti. Esserci entrati è stato illegale. Certo che possiamo uscire, la Grecia lo dimostra. Qualcuno ci ha chiesto se volevamo entrare in Europa? E' stata una decisione presa a tavolino, poi visto il malcontento è stato fatto un governo tecnico, che non è eletto".  

Domanda sulla denuncia per golpe

A proposito di questo, lo scorso 20 maggio hai presentato una denuncia contro le alte cariche dello Stato dal 1992 in poi (nell'atto ci sono i nomi di Napolitano, Letta, Renzi, Prodi) presso la procura della Repubblica di Firenze per aver ceduto la sovranità nazionale.

Pubblicità
Pubblicità

Chiurli: "La denuncia riguarda la violazione dell'art. 11 della costituzione quando dice: "l'Italia consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia". Questo vuol dire che, ad esempio, possiamo delegare alla Francia il controllo dei nostri confini ma non cedere il controllo".

Domanda sulle scie chimiche

Leggo dal sito Democrazia Diretta una tua lettera aperta sulle scie chimiche. I cittadini ti raccontano la loro preoccupazione per gli effetti su ambiente e salute delle strane scie che vedono in cielo. Esiste un accordo tra Italia e Usa, firmato da Bush e Berlusconi nel 2002, in cui si parla di esperimenti e studi sugli effetti di aerosol in atmosfera. Nel marzo 2014 hai presentato una mozione in Consiglio Regionale Toscana.

Pubblicità

Da quel momento sei stato attaccato, e la cosa più grave è che si giudicano come creduloni i cittadini che legittimamente chiedono spiegazioni. Tu dici che non hai risposte perché le risposte le devono dare le istituzioni. Arrivano queste risposte?

Chiurli: "No. Se io porto un'analisi con alluminio a 19.870 quando deve essere a 200 o il bario a 576 quando in natura è 200, sarò anche credulone ma questi sono dati incontrovertibili. Io ho un orto, ma che senso ha? Ho presentato una mozione in cui chiedo che mi si spieghino questi valori. Anche queste persone la mangeranno l'insalata no?"

Domanda sulle corporation

Bruxelles ha diffidato l'Italia. Dobbiamo abolire una legge del 1974 che vieta, assurdo che serva una legge per dirlo, di fare il formaggio senza latte. Il TTIP, trattato sul libero scambio commerciale tra America e Europa permetterebbe alle industrie di vendere in Italia prodotti che qui sono fuori legge (carne con antibiotici). Possibile che si cerchi di abolire leggi a tutela dei cittadini per permettere alle multinazionali di vendere i loro prodotti spazzatura? 

Chiurli: "In questo momento sono le corporation che comandano. Sembra però che una parte della popolazione si stia svegliando. Il malcontento è altissimo. Se si andasse a votare ora, non so se Renzi vincerebbe. Se la gente avesse capito cosa stiamo facendo in Toscana avremmo avuto la maggioranza. Adesso i cittadini sono "smarriti" per via delle notizie false che vengono loro date da giornali che sono i primi colpevoli di questo sistema creato dalle multinazionali. Ma io sento che il popolo si sta risvegliando".

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sugli argomenti che ti stanno a cuore e ricevere tutte le mie news, clicca sul tasto SEGUI che vedi in alto accanto al mio nome.  #Matteo Renzi #Unione Europea