Fra i deputati di Forza Italia c'è aria di delusione. Per Deborah Bergamini, responsabile della comunicazione del partito, si tratta di 'un processo politico, nato come tale e portato avanti con un teorema precostituito si conclude nel peggiore dei modi. Questa non è giustizia ma il suo esatto contrario'. A rincarare la dose sono arrivati anche i commenti di Maurizio Gasparri e Renato Brunetta che hanno rispettivamente parlato di 'deformazione della realtà' e di 'un inaccettabile atto di violenza politica'.

Particolarmente forti le parole di Stefania Prestigiacomo al Secolo XIX: "Se un parlamentare passa da destra a sinistra è un traditore e magari è pure corrotto, se un parlamentare passa da sinistra al centro allora è uno statista.

Pubblicità
Pubblicità

In che Paese viviamo? La condanna di Berlusconi a 3 anni e 5 di interdizione dai pubblici uffici è vergognosa".

La sentenza non verrà mai applicata poiché il reato è prossimo alla prescrizione. Ciononostante l'avvocato storico dell'ex cavaliere, Niccolò Ghedini, ha definito la sentenza "ingiusta e ingiustificata". "Non ne sapevo nulla" ha invece commentato Romano Prodi, aggiungendo che "se lo avessi saputo, sarei ancora presidente del Consiglio". #Silvio Berlusconi #Senato