In questi giorni della prima parte del mese di luglio sono stati pubblicati nuovi sondaggi elettorali che mostrano la situazione politica in Italia. Euromedia e Datamedia hanno mostrato le intenzioni di voto degli italiani, le quali sono decisamente mutate da un paio di mesi a questa parte. Lo sparti acque sono state le elezioni regionali dello scorso maggio, che hanno dato il via alla rimonta del Movimento 5 Stelle sul Partito Democratico. Fino ad allora i grillini si attestavano intorno al 20%, mentre il partito di Governo era poco al di sopra del 35%. La situazione odierna presenta un divario decisamente minore, anzi, addirittura sotto i 10 punti percentuali.

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso di questo articolo andremo ad analizzare gli ultimi #Sondaggi politici, nonché la fiducia nel Premier e nel Governo.

Euromedia: Grillo riduce il gap da Renzi

L’ultima rilevazione di Euromedia fatta in questi giorni vede ancora un recupero da parte del #M5S sul #Pd. Il primo si attesta ora al 23,4%, facendo segnare un +0,4% rispetto a sette giorni fa, mentre il secondo è sceso al 32,1% (-0,4%), il punto più basso da un anno a questa parte e la discesa non sembra arrestarsi. Sale lievemente (+0,1%) la Lega Nord, che ora si trova al 15,1%, mentre perde qualcosina Forza Italia (-0,2%), che attualmente viene attestato al 13,2%. In merito agli altri partiti, invece, troviamo Fratelli d’Italia-AN al 4,2% e Ncd-Udc al 2,7%, pressoché stabili rispetto alla settimana passata, mentre Sel si trova al 3,7%. Riguardo alla fiducia nel Governo di Matteo Renzi, le percentuali parlando di un misero 32,6%, ben lontani dal quasi 50% dello scorso mese di novembre.

Datamedia: perde terreno il Partito Democratico

Gli ultimi dati pubblicati da Datamedia circa le intenzioni di voto degli italiani vedono ancora una perdita di terreno da parte di Matteo Renzi. Il suo PD è passato dal 34,2% al 33,9% in una settimana, ma il trend degli ultimi tempi non è affatto rassicurante, perché la discesa sembra interminabile. Di tutto questo ne sta beneficiando Beppe Grillo che attualmente si trova al 22,6% e continua a guadagnare punti rosicchiando il divario che lo divide dal Premier. Al centrodestra abbiamo sempre il partito di Matteo Salvini in prima posizione con il 15,4%, mentre quello di Silvio Berlusconi si attesta al 12,2%. Entrambi salgono e scendono, ma alla fine restano stabili da qualche settimana. Nuovo Centrodestra-Udc si trova al 2,6%, mentre FdI-AN si attesta al 4,1%. Passando al centrosinistra, invece, abbiamo Sinistra Ecologia e Libertà al 3,9%. In questo caso, la fiducia nel governo è scesa al 35%, perdendo il 5% in appena un trimestre.