La discesa del Partito Democratico continua inesorabilmente. Ad approfittarne di tutto ciò è il Movimento 5 Stelle. Nell'ultimo trimestre le cose in Italia sono cambiate parecchio, con il Governo che sembra non aver più la fiducia dei cittadini come durante il periodo pre-elettorale. Dopo un lieve rialzo, invece, la Lega Nord sembra essersi fermata e la spinta del successo alle elezioni regionali dello scorso mese di maggio è andata ad esaurirsi. Fermo al palo ormai da tempo Forza Italia. In queste ultime settimane, vedendo le intenzioni di voto degli italiani, molti si chiedono se Beppe Grillo riuscirà ad agganciare Matteo Renzi in vetta. La tendenza ci porta a dire di sì, visto che negli ultimi 3 mesi, dal primo al secondo, si sono spostati circa 5 punti percentuali, con il gap che è stato praticamente dimezzato.

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso di questo articolo andremo a scoprire l'ultimo sondaggio elettorale pubblicato dall'Istituto Piepoli per l'Ansa.

Sondaggio politico a metà luglio, 8 punti dividono Renzi e Grillo

L'ultima rilevazione di Piepoli fa registrare un ulteriore calo per il #Pd. I dati pubblicati mostrano il partito di Governo scendere dell'1% in una settimana, passando dal 33,5% al 32,5%. L'ultimo sondaggio prima delle elezioni regionali mostrava Matteo Renzi al 37%. Il #M5S, invece, ha guadagnato lo 0,5% negli ultimi 7 giorni, passando dal 24% al 24,5%. Beppe Grillo, che prima della tornata elettorale si trovava poco al di sopra del 20%, ha ridotto a 8 punti percentuali il gap dal rivale. Riguardo alla Lega Nord di Matteo Salvini, rimane invariato il dato, ormai da un mese circa.

Pubblicità

L'ultimo sondaggio politico la vede attestata al 16,5%. Stabile anche Forza Italia di Silvio Berlusconi che, dopo aver toccato il fondo (10%) alla vigilia delle elezioni regionali, è risalito di un gradino ed ora si trova all'11%.

Scopriamo ora gli altri valori per i partiti minori, che rispetto alla settimana scorsa sono rimasti tutti invariati. Al centrosinistra abbiamo Sinistra Ecologia e Libertà (Sel) al 3,5%, mentre gli Altri CSX si attestano all'1%. Al centrodestra troviamo Fratelli d'Italia-AN al 4%, poi Ncd-Udc al 2,5% e gli Altri CDX allo 0,5%. Infine, gli altri partiti né di uno e né dell'altro schieramento si attestano al 4% (+0,5%). Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci ancora per scoprire ulteriori notizie riguardanti i sondaggi elettorali, che magari potrebbero veder concretizzarsi l'aggancio del Movimento 5 Stelle ai danni del Partito Democratico. #Sondaggi politici