Siamo giunti quasi alla metà del mese di luglio ed è tempo di nuovi bilanci. La situazione politica in Italia è incerta a causa delle riforme e i sondaggi elettorali dell'ultimo periodo lo confermano. Sono in molti ad aver pubblicato dati sulle intenzioni di voto degli italiani, che in molti casi evidenziano una crescita importante del Movimento 5 Stelle. Il Partito Democratico, invece, che nel corso di queste settimane ha perso parecchio terreno, sembra tornare a respirare, anche se non è chiaro se la discesa si sia arrestata oppure è solamente un momento così. Nel corso di questo articolo andremo a scoprire i #Sondaggi politici di due istituti, Ixè e SWG.

Sondaggio politico di Ixè, PD arresta la discesa

Le intenzioni di voto pubblicate da Ixè per Agorà evidenziano un arresto da parte del partito di Matteo Renzi, che dopo aver toccato il 33,7% la settimana scorsa, ora è tornato al 34%. Quasi stabile (-0,1%) per il movimento di Beppe Grillo, che si attesta al 22,5%. La crescita del #M5S si è fermata? La tendenza dell'ultimo mese l'ha visto sempre in salita, staremo a vedere se è solo una battuta d'arresto momentanea oppure no. Perde lo 0,3% la Lega Nord, che si trova al 15%, mentre Forza Italia insegue con il 10,2% (+0,1%). Rimanendo al centrodestra, troviamo Fratelli d'Italia-AN al 3,6% (-0,3%), poi Nuovo Centrodestra al 2,8% (+0,3%), Udc all'1% (-0,1%) e altri partiti allo 0,8% (stabile). Spostandoci al centrosinistra ci sono Sel al 3,9% (-0,4%), poi Scelta Civica allo 0,5% (-0,1%) e altri partiti allo 0,8% (+0,2%).

Sondaggio elettorale di SWG, M5S si ferma

SWG ha pubblicato gli ultimi sondaggi politici in cui si vede una ripresa del #Pd. Il partito di Governo torna a far registrare segno positivo dopo essere calato di diversi punti percentuali dalle elezioni regionali ad oggi. Ad oggi si attesta al 34%, segnando un +0,7% rispetto alla settimana scorsa. Certo, è lontano il 40% dell'anno scorso, ma è un segnale che il peggio potrebbe essere ormai alle spalle. Di contro, si arresta la rincorsa del M5S, che ora si trova al 23,8% (-0,1%). Terza forza politica in Italia è il partito di Matteo Salvini, che si attesta al 15,5%, seppure perde lo 0,5% in sette giorni; scende pure Silvio Berlusconi dal 13,9% al 12,8%. Guadagna qualcosa FdI-AN (+0,5%), che si porta al 3,9%, mentre perde un po' (-0,4%) Ncd, che scende al 3%. Sinistra Ecologia e Libertà si trova al 2,2% (-0,2%), mentre Rifondazione Comunista è attestato all'1,2% (+0,1%). Crescono i Verdi, ora a quota 0,7% (+0,4%) e poi ci sono gli altri partiti al 2,9%.