Nel Decreto Legge approvato in questi giorni alla Camera dei Deputati ci sono importanti novità che i cittadini farebbero bene a tenere in considerazione, dato che il #Governo ha intenzione di creare un solo numero per tutte le emergenze nazionali, in modo da unificare i soccorsi e renderli più efficienti. L'emendamento è stato presentato in Senato nel corso della discussione sulla riforma della PA, e prevede l'istituzione del numero di telefono 112 unico su tutto il territorio nazionale, che andrà ad accorpare i vari 113 (Polizia di Stato), 115 (Vigili del Fuoco) e 118 (Ambulanza) (questi recapiti scompariranno a breve). La misura entrerà in vigore solo nel momento in cui il Governo avrà predisposto il Decreto specifico e, per essere attivo, il nuovo recapito avrà bisogno della creazione di centrali operative regionali che possano smistare i diversi tipi di chiamate alle forze dell'ordine.

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta, insomma, di un vero e proprio riordino delle funzioni delle nostre forze armate, che porterà benefici soprattutto a coloro che, in caso di emergenza, non sanno mai quale numero telefonico contattare.

La normativa europea sul numero unico 112

Nell'ambito delle riforme più importanti che il Governo Renzi sta cercando di proporre al Paese, insomma, quella della #Pubblica Amministrazione è senza dubbio una di quelle che gli italiani aspettavano da tempo, ma chissà quali reazioni scatenera' il fatto di far scomparire gli altri numeri di emergenza, lasciando a disposizione della popolazione solo il 112. In realtà, si tratta di una normativa chiesta dall'Europa, che già qualche anno fa aveva chiesto all'Italia di unificare i numeri telefonici per le emergenze. In quell'occasione fu la sola provincia di Varese a 'fare i compiti', dato che lì è già stato sperimentato il numero unico 112 (con risultati più che positivi).

Pubblicità

Meglio tardi che mai, direbbe qualcuno; sta di fatto che, a breve, nei casi in cui ci servirà aiuto o soccorso non dovremo far altro che chiamare il 112, numero, fra l'altro, che i nostri cellulari vedono automaticamente come numero di emergenza, ed è possibile chiamare anche quando il cellulare non prende o quando la tastiera è bloccata. #Matteo Renzi