Politici e rappresentanti del #Governo in visita in diverse carceri italiane in questi giorni di Ferragosto. I problemi legati al sovraffollamento carcerario, alla inadeguatezza di molte strutture penitenziarie, al rispetto dei diritti umani dei detenuti sono stati in questi giorni tra i temi di interesse nel dibattito politico in considerazione dei continui problemi che si segnalano nelle carceri (suicidi, aggressioni, incendi e via dicendo) e dell'intervento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha espresso "vicinanza" al leader storico dei radicali Marco Pannella che ha ripreso lo sciopero della sete e della fame per chiedere #indulto e #amnistia per i detenuti che non si sono macchiati di gravi delitti come per esempio l'associazione mafiosa o terroristica, gli abusi sui minori, l'omicidio e altri reati di particolare allarme sociale.

Pubblicità
Pubblicità

Indulto e amnistia dal 31 agosto al 4 settembre in commissione Giustizia a Palazzo Madama

E mentre si resta in attesa della ripresa della discussione sui disegni di legge per amnistia e indulto (dal 31 agosto al 4 settembre in commissione Giustizia al Senato) e della riforma del sistema penitenziario annunciata dal guardasigilli Andrea Orlando, resta difficile la situazione carceraria. Ma il governo non si gira dall'altra parte, dopo le diverse misure varate in questi mesi, tra i quali il decreto legge svuotacarceri e il decreto legislativo sulla depenalizzazione dei reati di lieve entità. Ieri, 14 agosto, il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri ha visitato il carcere di Porto Azzurro, all'Isola d'Elba (Livorno), dove ha incontrato tra gli altri il direttore dell'istituto penitenziario Francesco D'Anselmo.

Pubblicità

Il carcere di Porto Azzurro "ha tutte le potenzialità - ha sottolineato l'esponente del Governo Renzi a margine della visita - per tornare ad essere un punto di riferimento per le attività rieducative e lavorative".

Giustizia e carceri: politici ed esponenti del Governo Renzi incontrano i detenuti per Ferragosto

Oggi pomeriggio, 15 agosto, il vice presidente della Camera dei Deputati, Roberto Giachetti (Partito democratico), sarà in visita nel carcere di Regina Coeli a Roma. Il parlamentare del Pd, un tempo in prima fila nel chiedere l'approvazione di amnistia o indulto, andrà nell'istituto penitenziario romano "per portare anche quest'anno in occasione del ferragosto - ha spiegato - i saluti ai detenuti e per verificare - ha sottolineato Giachetti - le condizioni di vita all'interno del carcere di Regina Coeli". Oggi e domani in tour nelle carceri non potevano mancare i radicali che ormai da tempo continua a sollecitare l'approvazione di indulto e amnistia contro le il sovraffollamento penitenziario. Una delegazione guidata da Marco Pannella e Rita Bernardini incontra i detenuti nel carcere di Teramo (oggi 15 agosto) e in quello di Pescare (domenica 16 agosto) in quello di Pescara.