Come segnalano le cronache, pare che Marco Pannella abbia almeno virtualmente scomunicato Emma Bonino. Dopo 40 anni circa di battaglie e azione politica costante, i due leader e guru del Partito Radicale, sembrano mancare di un soffio, salute a parte, le Nozze d'oro simboliche. Pannella il reo, secondo le notizie per questo diversamente #Gossip estivo.

Motivazioni confuse

"Si è messa fuori dal partito, a lei interessa solo il jet set internazionale" cosi ha tuonato Pannella, secondo ad esempio La Repubblica, secondo noi assai confusamente, oltre a lamentare pare una scarsa presenza e comunicazione della Bonino stessa verso il Partito.

Pubblicità
Pubblicità

Oppure forse certa pressione interna radicale per la Bonino candidatura all'Onu per i Diritti Umani , il Diritto alla Conoscenza ecc., pure cavalli di battaglia tipici dei radicali italiani. Ci sembrano francamente pretesti. Suona anche poco elegante tale espulsione virtuale almeno verso una figura come la Bonino, da poco guarita da una grave malattia.

C'era una volta il Partito Radicale

Forse le spiegazioni sono più prosaiche, lasciando anche una X su possibili poi smentite e risoluzione a lieto fine, non imprevedibili per l'eclettico e spesso contraddittorio guru storico radicale. L'età non lascia scampo, triste ammetterlo, anche per una delle figure in ogni caso della politica italiana (e sono mosche sempre più rare...) più importanti e mai compromesse, dal secondo novecento ad oggi. Le note costanti battaglie radicali per una società italiana autenticamente laica e il rispetto della libertà individuale e dei diritti civili democratici ecc.

Pubblicità

(Divorzio, aborto, libera ricerca scientifica, ecc.). La stagione radicale, come si sa, da un pezzo, è ben distante dai gloriosi anni '70 e anche inizio duemila, con la Bonino stessa protagonista eletta in Europa. I numeri elettorali sono quasi impietosi, a dispetto di un attivismo, anche nel web, tutt'oggi costante, ma visibile e trasparente semmai come mero movimento d'opinione. E Pannella ha commesso costanti errori mediatici... Soprattutto non ha mai generato una classe dirigente del Partito, pure precursore anche dell'attuale antipolitica che caratterizza il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, nuova e giovane altrettanto efficace come - a suo tempo- ... Pannella, la Bonino e pochissimi altri. Netta è la sensazione in questa querelle estiva contro la Bonino, di un sintomo e riflesso in tal senso eclatante. In controluce, esita urgente semmai tale sempre rinviato rinnovamento generazionale da parte di Marco Pannella e seguaci.

L'Utopia Radicale Oggi

I radicali, riassumendo, sempre certamente all'avanguardia politica in Italia: come accennato feroci, giustamente, antipartitocratici ante litteram e dell'antipolitica protestaria.

Pubblicità

Ma a partire da un certo punto, oltre alla palese almeno a volte poco democratica gestione di Pannella stesso (al contrario della Bonino in tal senso, sempre aperta e dialettica), gli elettori hanno perso certa mappa possibile laica e democratica e conoscitiva espressa dal Movimento Radicale. La memoria storica della Bonino e Pannella, in ogni caso, resterà, ma l'utopia radicale laica libertaria democratica e conoscitiva esige più che mai, oltre a nativi digitali in primo piano download , per così dire, strutturali, al passo magari con la comunità scientifica italiana e europea e magari con nuovi gruppi metapolitici affini nascenti nella politica e nella cultura contemporanee.

  #Politica Roma #Cronaca Roma