L'ex sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, è un autentico 'fiume in piena'. Nel corso di un'intervista rilasciata al noto giornale 'Il Fatto Quotidiano' pubblicata nel numero odierno, il filosofo e politico italiano spara a zero sul 'renzismo' e su quanto sta accadendo al #Governo da quando si è insediato il Presidente del Consiglio.

In particolare, riferendosi alle nomine relative al nuovo Consiglio di Amministrazione della Rai, Cacciari afferma che Renzi e il suo 'cerchio magico' si sono ritrovati improvvisamente al potere senza avere radici storico-culturali e solo perchè 'quelli di prima si sono sparati sulle p....e'.

Pubblicità
Pubblicità

Renzi e il suo 'cerchio magico': dilettanti ridicoli

'Sono dei ridicoli dilettanti'. Massimo Cacciari punta il dito contro Paolo Gentiloni per il quale, in ogni caso, l'ex primo cittadino di Venezia ha ribadito il suo profondo rispetto. Tuttavia, 'se tre anni fa gli avessero detto che sarebbe diventato Ministro degli Esteri si sarebbe fatta una grossa risata'.

Il problema, secondo Cacciari, è che il Paese deve far fronte a delle situazioni drammatiche e gli uomini che stanno governando l'Italia sono dei ridicoli dilettanti, come il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, definito come 'totalmente incapace sulla questione dell'immigrazione'.

Cacciari contro Renzi: 'E' un ignorante, il PD perderà per mano di Grillo e Salvini'

In merito all'ormai famoso Partito della Nazione tanto conclamato da #Matteo Renzi, l'ex sindaco di Venezia afferma che nemmeno un uomo carismatico come Silvio Berlusconi è riuscito in tale impresa, perchè è difficile formare una classe dirigente che sia all'altezza di portare avanti un simile progetto.

Pubblicità

Il Partito della Nazione è un disegno perdente, nonostante ora si siano aggiunti anche i verdiniani. 

Cacciari parla di 'ignoranza renziana', perchè il Presidente del Consiglio non riesce a rendersi conto di ciò che sta accadendo nel Paese, non riesce a capire che con l'Italicum, il suo Partito Democratico non riuscirà a prendere più del 35 per cento dei voti e che, inevitabilmente, sarà Beppe Grillo e il Movimento Cinque Stelle a vincere, perchè al ballottaggio tutti i voti della Lega andranno ai 'grillini'. Renzi non perderà alle elezioni per colpa di Bersani o di Cuperlo, ma saranno Grillo e Salvini a sconfiggerlo.   #Pd