Nella giornata di ieri (domenica 27/9/2015) si sono svolte le elezioni nella comunità autonoma della Catalogna, che hanno visto trionfare il partito indipendentista catalano guidato da Arturo Mas.

Risultati delle elezioni

I separatisti si sono posizionati al di sotto del 50%, guadagnando ben 72 seggi su 135,ottenendo così la maggioranza assoluta al parlamento regionale. La lista "junts pel sì", che in Catalano vuol dire "insieme per il sì" ha ottenuto il 39,54%, mentre l'altra lista di coalizione di estrema sinistra chiamata "candidatura d'Unitat Popular" ottiene l'8,20% dei voti. Al partido popular del premier Mariano Rajoy va solamente l'8,5% dei voti e 11 seggi.

Pubblicità
Pubblicità

La risposta delle altre forze politiche

Il premier spagnolo, nonché leader del partido popular Mariano Rajoy, che tanto aveva contrastato gli interventi a favore dell'indipendenza catalana, quando ha ricevuto la notizia si è immediatamente pronunciato verso una possibile apertura con il leader indipendentista Arturo Mas, ma ribadendo la sua posizione sull'unità del paese sotto la guida del governo centrale di Madrid; per il premier Rajoy infatti, la sovranità nazionale è qualcosa di fondamentale e non può essere messa in discussione.

Nel frattempo è intervenuto anche il leader di Podemos Iglesias, che ha promesso un referendum qualora il suo partito dovesse andare al governo, referendum che fino al giorno d'oggi è stato sempre ostacolato dal presidente spagnolo Rajoy nonché dalla stessa corte costituzionale spagnola.

Pubblicità

Cosa ne sarà della Catalogna ?

Arturo Mas non sembra farsi intimorire dal governo spagnolo e promette al suo popolo l'indipendenza entro il 2017,ma prima di questa ipotesi per ora ancora lontana, viene l'elezione del presidente della Catalogna, che avrà luogo a novembre di quest'anno. 

La vittoria dei secessionisti catalani alle elezioni avutesi nella giornata di domenica ha senza ombra di dubbio un grande peso politico, ma questo rimane per il momento a livello regionale,pur opponendosi in maniera forte e con una percentuale assai alta di voti al governo centrale di Madrid.

Una cosa è certa: il leader indipendentista Mas vuole raggiungere come obiettivo l'indipendenza ed insieme a lui quella percentuale del popolo catalano che lo ha sostenuto. #Esteri