È una boutade o un' investitura informale quella con la quale #Beppe Grillo ha incoronato Luigi Di Maio come il nuovo leader del #M5S? La frase pronunciata da Beppe Grillo nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto di legge sul 'reddito di cittadinanza' ha già suscitato clamore, anche se è stata accolta con un certo imbarazzo da parte del vice presidente della Camera.

'Maledetto sei il leader' è l'espressione con la quale Beppe Grillo avrebbe apostrofato Di Maio, il quale non ha battuto ciglio, ma non ha potuto nascondere il disagio per una espressione lontana dall'idea di 'partito orizzontale' che ha sempre contraddistinto la breve storia del M5S e che fa a pugni con ogni concetto di struttura piramidale o gerarchica, costantemente rifiutata dal leader e fondatore dei pentastellati.

Pubblicità
Pubblicità

A chiarire i contorni della battuta di Grillo ci ha pensato Roberto Fico, che ha 'derubricato' quella che i giornali hanno descritto come un'investitura informale, ad una semplice battuta comica. 'È una bella battuta quella di Beppe, il nostro leader rimane il Movimento 5 Stelle. Ognuno è leader per le idee che porta avanti, ma è solo con la rete che riusciremo a diventare il primo partito'.

Di Maio scavalca Grillo nei sondaggi 

È innegabile però che la popolarità di Luigi Di Maio è in costante ascesa, e secondo gli ultimi sondaggi avrebbe addirittura superato la stessa popolarità del leader Beppe Grillo. Un Grillo candidato alla presidenza del Consiglio riuscirebbe ad ottenere il 45%, ma lo 'share' di gradimento più alto lo otterrebbe proprio il vicepresidente della Camera, che riuscirebbe a condurre il M5S al 46%.

Pubblicità

Nonostante un età 'verde' (ha solo 29 anni) i suoi modi affabili, posati, ma sempre incisivi, hanno conquistato una gran fetta di elettorato. Un'immagine ritenuta da molti addetti ai lavori 'spendibile' istituzionalmente in ambito nazionale e internazionale e non è escluso che il 16 ottobre, in occasione della festa di Imola, possa davvero arrivare l'investitura ufficiale per Di Maio candidato Presidente alle prossime elezioni politiche del 2016.