Il lunedì sera, è il giorno dei #Sondaggi politici elettorali Emg. In data 28 settembre 2015, il TG La7 ha reso noto il loro esito, tramite le intenzioni di voto degli italiani sui partiti politici e su due ipotesi di ballottaggio al secondo turno, dove oltre al #Pd e al #M5S, spunta un eventuale listone di centrodestra. Infine il dato sulla fiducia nei maggiori leader politici. Entriamo dunque nel dettaglio attraverso i numeri percentuali che indicano i consensi, e le variazioni rispetto al sondaggio della scorsa settimana.

Ultimi sondaggi politici su La7: sale il PD, scende il M5S ma sale Di Maio, nei ballottaggi anche il listone di Centrodestra

Il PD torna al rialzo e sale al 32,4%, +0,3%.

Pubblicità
Pubblicità

Stavolta perde il M5S ma solo dello 0,2%, scendendo al 26,5%. In ribasso il consenso alla Lega Nord, così, come hanno rilevato altri 5 recenti sondaggi elettorali la scorsa settimana, in questo caso, il calo è pari allo 0,3%, che fa scendere il partito di Salvini al 15,2%. Lo stesso 0,3% lo recupera Forza Italia, oggi al 12,5%. Guadagnano un decimale, Fratelli d'Italia e SEL, che salgono rispettivamente al 4,5% e al 3,5%. infinita crisi per Area Popolare, l'alleanza NCD-UDC vale appena il 2,5%, -0,2%, e si allontana ancor di più dalla soglia di sbarramento del 3%. Sale ancora l'astensione che raggiunge il 41,1 (+0,2%), segno che la fiducia nella politica, continua a essere pericolosamente bassa.

Ma passiamo alle ipotesi di ballottaggio proposte dall'istituto Emg, al campione di italiani intervistati sulle intenzioni di voto.

Pubblicità

Tra PD e M5S, il 52,6% degli elettori sceglie il primo, il 47,4% il secondo. Tra Partito Democratico e un eventuale listone di centrodestra, la forza politica a uscirne vincente, è ancora quella di Renzi con il 51,4%, avversari al 48,6%. Si può notare come siano minime le differenze di consensi nel doppio ballottaggio, tenendo conto dei consueti margini di errore, anche se si votasse in questi giorni per il secondo turno alle Elezioni Politiche, l'esito del voto rimarrebbe davvero incerto. 

Per quanto concerne la fiducia nei leader, sale solo Di Maio, ormai indicato il nuovo leader del M5S, lo fa di 1 punto e sale al 21%. Scende invece l'indice di gradimento sul Presidente Mattarella, oggi al 45% (-1%). Invariato il dato di tutti gli altri maggiori esponenti di questa speciale classifica: Renzi al 30%, Salvini al 26%, Berlusconi al 18%, Meloni al 17%, Alfano al 10%, Vendola al 9%.