Mentre il premier Renzi sembra sempre più determinato a sfidare le direttive di Bruxelles e sta continuando ad annunciare crescita e taglio delle tasse, con l’abolizione dell’Imu e della Tasi in programma per il 16 dicembre (il giorno tanto atteso da segnare in agenda, della serie “Non ci resta che piangere” il film interpretato da Massimo Troisi), i dati del sondaggio di Euromedia Research realizzato per Panorama su un campione rappresentativo nazionale hanno rivelato che la coalizione di centro destra, ossia #Lega Nord al 16,5%, Forza Italia all’11,9% e Fratelli d’Italia al 3,1%, ha superato il #Pd di Renzi fermo al 30,6%

Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d’Italia al 31,5%

Dunque, secondo le rivelazioni del sondaggio politico la coalizione del centro destra è al 31,5%, trainata dalla crescita dei consensi verso il leader della Lega Nord e Noi con Salvini che ha raggiunto il 23% a Milano e ha permesso il sorpasso del Partito Democratico, che secondo il sondaggio di Scenari Politici oscilla sotto la soglia del 30%, inseguito dal M5S in costante, anche se lenta crescita, al 25,1%.

Pubblicità
Pubblicità

Ad ogni modo anche se il governo Renzi è messo sotto pressione dall’emergenza immigrazione, ancora fuori controllo, e la coalizione del centro destra ha superato nei consensi il Pd di Renzi, se gli italiani andassero alle urne oggi con la legge elettorale Italicum, lo scenario politico potrebbe rimanere invariato e non subire significativi cambiamenti, in quanto la coalizione del csx si attesta al 40%, con l’ipotetica formazione politica della minoranza Dem al 4,5%, Sel di Niki Vendola al 3,1%, Ncd e Udc di Angelino Alfano e Pierferdinando Casini al 2,5%; inoltre il premier Renzi continuerebbe ad avere la maggioranza per governare anche con un risultato tanto atteso del M5S, oltre il 30%, tuttavia l'unico avversario all'opposizione del governo Renzi potrebbe essere una nuova formazione del centro destra.

Pubblicità

Se volete rimanere aggiornati sulle notizie di politica v’invitiamo a cliccare su “Segui” sotto il titolo dell’articolo. #Sondaggi politici