Eccoci con gli ultimi tre sondaggi elettorali, le cui intenzioni di voto sono state elaborate dai seguenti istituti: Piepoli, Euromedia, Datamedia. Come al solito noterete delle divergenze, nei valori assoluti percentuali e nel trend di ciascun partito. In linea generale però, il #M5S sale in modo costante anche se, senza boom, mentre il PD scende con altrettanta costanza e senza precipitare. Area Popolare, ovvero NCD+UDC, all'unanimità resta sotto la soglia di sbarramento del 3% attraversa un momento di crisi e si prevede il peggio. Contrastanti i dati sulla Lega Nord, diminuisce ancora nei consensi Forza Italia, ma le percentuali sono molto diverse tra i tre sondaggi elettorali. Per SEL e Fratelli d'Italia-AN, il dato confortante è che si resta sopra il 3%. 

Sondaggi politici elettorali Piepoli, Euromedia e Datamedia, intenzioni di voto al 10 settembre 2015

Entriamo nel dettaglio con le percentuali di consenso ai partiti, in ordine tra le intenzioni di voto Piepoli, Euromedia e Datamedia, indichiamo anche le variazioni, rispetto alle rilevazioni di circa 2 mesi fa, di ogni istituto.

Pubblicità
Pubblicità

  • Partito Democratico 33,0 - 31,2 - 32,8 
  • Movimento 5 Stelle 25,5 - 25,0 - 23,8
  • Lega Nord 15,0 - 16,4 - 15,7
  • Forza Italia 10,0 - 12,3 - 11,3
  • Fratelli d'Italia-AN 4,0 - 4,1 - 3,8
  • Sinistra e Libertà 4,0 - 3,2 - 3,7
  • Nuovo Centrodestra-Udc 2,5 - 1,8 - 2,5

Partiamo da Piepoli. Il PD perde mezzo punto, il M5S sale dell'1,5%, la Lega Nord scende dell'1,5%, Forza Italia in calo dell'1,0%, Stabili Fratelli d'Italia-An e NCD-UDC, cresce dello 0,5% SEL. 

Eccoci con Euromedia. Il PD scende dello 0,9%, sale dell'1,6% il M5S, in rialzo la Lega Nord dell'1,3%, giù Forza Italia dello 0,9%. FDI-AN in calo dello 0,1%, addirittura -0,9% per l'alleanza NCD-UDC, perde anche SEL, di mezzo punto.

Infine Datamedia. Il PD in calo dell'1,1%, M5S che cresce dell'1,2%, la Lega Nord sale dello 0,3%, Forza Italia perde lo 0,9%.

Pubblicità

In ribasso dello 0,3% Fratelli d'Italia-An, -0,1% per NCD-UDC, scende dello 0,2% SEL.

Dopo 2 mesi dunque, le intenzioni di voto di questi 3 sondaggi elettorali politici, mettono in evidenza un calo del Partito Democratico, contenuto ma costante ormai da sei mesi. Nel frattempo il Movimento 5 Stelle continua a crescere, e questo mette in allarme Renzi? Probabilmente sì, dalle Europee 2014, in cui il PD doppiò i voti ottenuti dal M5S, sembra passata una vita, e adesso, il Premier con tutti i problemi anche all'interno del suo partito, con i sindacati e le piccole imprese, non che insegnanti contro, non può che tremare all'idea di andare presto ad Elezioni Politiche, eventualità da non scartare, in caso non passi la Riforma del Senato. Grillo può essere soddisfatto dal trend del suo Movimento, e sicuramente il M5S ha già pronto il suo successore virtuale, Di Maio. 

La Lega Nord viene inquadrata in modo diverso. Trend negativo o positivo? Il tema immigrazione è la bandiera del partito di Salvini, c'è chi lo accusa di razzismo, e chi di difendere il Paese dai clandestini, un'arma a doppio taglio dunque, e a quanto pare, nemmeno gli ultimi sondaggi elettorali hanno dato esito comune.

Pubblicità

Dopo un evidente crollo, che sembrava essersi fermato a inizio estate, settembre 2015 comincia per Forza Italia, con questi dati poco incoraggianti, la ripresa del partito di Berlusconi è lontana, forse utopistica. NCD in crisi, Area Popolare a rischio presenza nella prossima legislatura. SEL e FDI-AN continuano a restare sopra la soglia di sbarramento, senza grandi variazioni. #Matteo Renzi #Sondaggi politici