Era l'8 ottobre 2015 quando, Ignazio Marino rassegnava le sue dimissioni da sindaco della Capitale, in seguito allo scandalo legato ai rimborsi che lo ha travolto. Quest'ultimo episodio è stata la "goccia che ha fatto traboccare il vaso" dopo i tanti problemi che ci sono stati in città sotto la sua gestione. Il più famoso senza dubbio è l'inchiesta di "Mafia Capitale", in cui sono stati coinvolti molti politici locali romani e anche alcuni consiglieri comunali della maggioranza Marino. Questa inchiesta ci ha mostrato come funziona veramente il giro di affari a Roma, con la frase emblematica dell'indagato principale Salvatore Buzzi che affermava che il giro di affari sugli immigrati rendesse di più dello spaccio di droga.

Pubblicità
Pubblicità

Il nuovo sindaco, che verrà eletto presumibilmente a maggio del prossimo anno, dovrà essere in grado di risollevare la città dallo stallo in cui si trova a partire dal problema delle periferie sempre di più abbandonate al proprio destino e dalla questione dei trasporti pubblici. Snodo importante è sicuramente rappresentato dalla candidatura per le Olimpiadi estive del 2024 da parte della Capitale.

I possibili candidati

Tra l'incertezza generale che coinvolge il nome dei possibili candidati, ecco che proviamo a fare chiarezza su quelli più probabili. Il Movimento 5 Stelle non ha ancora definito la propria strategia, ma sembrerebbe ormai certo che gli esponenti del partito che già ricoprono un ruolo in Parlamento non possano presentarsi; è altrettanto chiaro che il nome verrà fuori da una consultazione sul web tra tutti gli aderenti al Movimento secondo le logiche promosse da Casaleggio e Grillo.

Pubblicità

Per quanto riguarda il Centrodestra la scelta sembrerebbe orientarsi verso il nome forte di Giorgia Meloni che incasserebbe il consenso sia di "#Forza Italia" che di "Noi con Salvini". Il #Pd, alla guida dell'ultima amministrazione, si dovrebbe affidare  ad Alfio Marchini, noto imprenditore romano già candidatosi alle ultime elezioni con una lista civica, o a Roberto Giachetti, esponente di spicco del partito e attuale vicepresidente della Camera dei Deputati. Stando ai sondaggi la Meloni sarebbe in sensibile vantaggio sul candidato del Movimento 5 Stelle. #M5S