Nuova aspra polemica scoppiata nell'aula del Senato della Repubblica, questa volta i protagonisti sono i senatori del Movimento 5 Stelle ed il ministro per le riforme Maria Elena Boschi che si è lasciata andare ad una risposta piccata nei confronti specifici del capogruppo dei penta stellati al Senato, ossia Gianluca Castaldi, che era andato all'attacco del #Governo e delle (a suo dire) scellerate azioni compiute.

In particolare il Movimento guidato da Beppe Grillo ha deciso di inscenare una protesta contro il Governo ed il presidente Pietro Grasso, rei di aver ormai quasi ufficialmente realizzato e convertito in legge una riforma che rischia di creare un Senato dove potrebbero essere presenti personaggi come ad esempio Mario Mantovani, il Vice presidente della regione Lombardia arrestato oggi per concussione, corruzione aggravata e turbata libertà degli incanti.

Pubblicità
Pubblicità

I senatori 5 stelle si sono messi di spalle verso gli esponenti di Governo e il presidente dei senatori Grasso, fra le altre cose.

La Boschi sbotta contro il M5S: "massonici a tua sorella"

Ecco i fatti: il senatore Castaldi parte all'attacco del Governo e del presidente Grasso con queste parole: "Avete demolito la Costituzione con prepotenza e superficialità e sulla base di indicibili accordi massonici. Avete riscritto la Carta grazie al pluri-indagato Denis Verdini, avete avuto il coraggio di farlo diventare padre costituente". Queste le dichiarazioni del capogruppo, che al contempo annuncia che i suoi colleghi non prenderanno parte alla votazione per la riforma del senato in chiaro segno di protesta.

Parole che evidentemente non sono piaciute alla ministra per le riforme Boschi, infatti l'esponente del #Pd oltre che dell'esecutivo, si lascia andare ad una risposta infastidita ed acida, pronunciando la seguente frase che apre le danze per nuove inevitabili polemiche: "massonici a tua sorella".

Pubblicità

Ecco il video con le dichiarazioni forti di Castaldi e la risposta davvero irritata e palese del ministro Maria Elena Boschi:

#M5S