Siamo giunti ad un nuovo sondaggio politico elettorale organizzato dalla società Ixè, guidata da Roberto Weber, per la trasmissione di Rai Tre Agorà. Questa rilevazione conferma la tendenza delle ultime settimane. Movimento 5 Stelle e partito Democratico continuano a crescere mentre sia la Lega Nord che il partito di Silvio Berlusconi hanno un'ulteriore flessione rispetto ai precedenti sondaggi. Vediamo, nel dettaglio, i dati più importanti messi in evidenza dalla società Ixè.

Ottimo risultato per Pd e M5S, male Lega e Forza Italia

Il partito del premier Renzi mette in risalto un ottimo risultato con un +0,3 percento rispetto all'ultima rilevazione effettuata, attestandosi al 35 percento. Un risultato migliore è segnato dal Movimento guidato da Beppe Grillo con una percentuale del 25,1 percento grazie ad un aumento dello 0,7 percento.

Pubblicità
Pubblicità

Pessimo risultato, invece, per la Lega Nord che continua la sua discesa e segna un 14,3 percento, molto lontano dal risultato di un mese fa con il 16 percento. Ma ancora peggio va a Silvio Berlusconi che perde lo 0,7 percento toccando una percentuale che segna un record negativo, il 9,6 percento.

Tra i partiti più piccoli, segno positivo solo per Area Popolare

Anche i partiti più piccoli 'soffrono' con risultati negativi. Sel, partito che nelle ultime settimane aveva tenuto la sua posizione senza grosse difficoltà, scende al 4,6 percento, mentre Fratelli d'Italia, il partito di Giorgia Meloni, segna un 3,3% piuttosto preoccupante. In basso alla classifica, unico segno positivo, quello di Area Popolare che si attesta al 2,8 percento, contro il 2,6% della scorsa settimana. Altro dato importante quello relativo alla possibile affluenza alle urne in caso di elezioni anticipate: 63 percento.

Pubblicità

Fiducia per Renzi stabile al 31 percento

Per quanto riguarda la fiducia nei leader politici, il sondaggio effettuato da Ixè evidenzia un consenso per Matteo Renzi, stabile al 31 percento mentre quella nei confronti di Sergio Mattarella scende leggermente al 61 percento. La rilevazione Ixè, infine, ha anche messo in evidenza cosa pensano gli italiani su quanto sta accadendo a Roma. Alla domanda se il sindaco di Roma si debba dimettere oppure no, il 48 percento degli intervistati sostiene che Ignazio Marino dovrebbe lasciare il Campidoglio. #Sondaggi politici