Se c'è un dato che gli ultimi sondaggi politici elettorali consegnano agli osservatori della situazione politica italiana è che il #M5S continua a crescere in maniera costante e decisa e che il PD continua a calare, seppur lentamente, ma in maniera altrettanto costante. Se si analizzano i risultati degli ultimi sondaggi elettorali Datamedia, per quanto riguarda la situazione nazionale e per quanto riguarda, invece, le prossime elezioni a Roma, il dato è piuttosto netto: il M5S è avanti nella capitale e a livello nazionale la crescita è di quasi mezzo punto percentuale e supera il 26%.

La svolta per i Cinque Stelle è sicuramente avvenuta quando è finito il diktat di non andare a parlare in televisione: da quando i grillini hanno avuto la possibilità di confrontarsi nelle arene politiche televisive il consenso è praticamente in costante aumento.

Pubblicità
Pubblicità

Il PD, probabilmente, è costretto a fare i conti con due ordini di problemi: in primo luogo, le misure del governo Renzi che non soddisfano e non possono soddisfare gli italiani; in secondo luogo, l'allontanamento del nuovo PD renziano dalla sua matrice di sinistra con una emorragia di voti proprio in quell'area politica. Intanto, si segnala il calo piuttosto netto, e anche in questo senso costante nelle ultime settimane, da parte della Lega Nord di Salvini: evidentemente, il leader del Carroccio non riesce più a fare presa sugli italiani, anche perché sembra essere passata in secondo piano l'emergenza migranti, vero cavallo di battaglia del partito.

Tutto su Roma: gli ultimi sondaggi politici elettorali premiano il M5S

L'onda del M5S rischia di travolgere tutte le altre forze politiche che si presenteranno a Roma per le elezioni comunali.

Pubblicità

Secondo quanto riportato dagli ultimi #Sondaggi politici elettorali Datamedia, infatti, ecco quale sarebbe la situazione se si andasse a votare in questi giorni: il M5S sarebbe il primo partito con il 32,4% dei voti (vero e proprio record per i Cinque Stelle), il PD si fermerebbe al 22,2%, Forza Italia al 9,8% e Fratelli d'Italia della candidata Meloni al 8,15. Da segnalare una ipotetica Lista Marino al 4,5%. Lo scenario cambia se però si analizzano le intenzioni di voto sui candidati: a guidare questa 'classifica' è la Meloni con il 26,4% e a seguire c'è Di Battista del M5S al 21,5%; un risultato importante lo avrebbe anche Marino con il 16,7%, mentre il PD che non ha ancora chiarito su chi vuole puntare rischia di uscire fuori dai giochi.

Tutto sull'Italia: gli ultimi sondaggi politici elettorali premiano ancora il M5S

Anche a livello nazionale, la situazione sembra arridere al M5S, che sta vivendo una delle fasi di massima espansione politica della sua storia. I dati degli ultimi sondaggi politici elettorali Datamedia rivelano come i Cinque Stelle abbiano accresciuto il proprio consenso di più di mezzo punto percentuale nelle ultime due settimane e si attestino al 26,3%.

Pubblicità

Parallelamente e inversamente, il PD sta perdendo voti e consensi con lo stesso ritmo: il partito del premier Matteo Renzi si ferma al 32,6% con un andamento in calo oramai da settimane. Per quanto riguarda le altre forze politiche, si deve segnalare il calo della Lega Nord che ha perso nelle ultime due settimane quasi un punto percentuale: le motivazioni sono due, il ritorno di Berlusconi come figura di leader del centrodestra e la retorica ritenuta forse non più troppo convincente di Matteo Salvini. Forza Italia, invece, continua la sua lenta risalita e si attesta all'11,2% mentre Fratelli d'Italia si ferma al 4% netto.  

È tutto con gli ultimi dati dei sondaggi politici elettorali nazionali e romani; per aggiornamenti, cliccate su 'Segui' in alto sopra l'articolo.