Il mese di ottobre è appena iniziato e sono già parecchi i sondaggi elettorali pubblicati dai vari istituti di ricerche. In questi primissimi giorni abbiamo avuto modo di analizzare le intenzioni di voto dei cittadini, nonché la loro fiducia nel Governo e nel Presidente del Consiglio. Di seguito vi illustreremo i dati di Euromedia e Datamedia relativi a tutti i partiti italiani, con il raffronto rispetto alla settimana precedente. Il Movimento 5 Stelle è quello più costante, dato che guadagna terreno sia per uno che per l’altro istituto. Senza dilungarci troppo passiamo subito al dunque.

Euromedia: crescono PD e M5S, ulteriore calo di Salvini

L’istituto Euromedia ha pubblicato i #Sondaggi politici per Ballarò, nei quali viene evidenziata la ripresa del Partito Democratico.

Pubblicità
Pubblicità

Rispetto a sette giorni fa si registra un +0,4%, con il partito di Governo che sale al 32%. Ad inseguirlo c’è sempre il movimento di Beppe Grillo, che si attesta al 26% (+0,2%). Ancora una perdita per Lega Nord, che dall’ultima rilevazione è calata dello 0,4% ed ora si trova al 15%. Lievi incrementi per gli altri di centrodestra. Forza Italia passa al 12,5% (+0,2%), mentre Fratelli d’Italia si porta al ,1% (+0,1%). Discreto balzo in avanti per l’area popolare NCD+UDC, che in una settimana guadagna lo 0,5% ed ora si attesta al 2,5%. Riguardo a SEL, invece, si registra un incremento lieve dello 0,1%, con il dato complessivo che è di 3,6%. Infine, abbiamo gli Altri di sinistra al 3,5%, ma in calo dello 0,3%. Il dato complessivo del Csx è pari al 39,1%, con il divario sul Cdx che è di soli cinque punti percentuali (34,1%).

Pubblicità

La fiducia nel Premier è cresciuta rispetto al mese di settembre (30,6%), così come quella nell’Esecutivo (25%).

Datamedia: Grillo recupera ulteriore terreno a Renzi

Sono un po’ differenti i dati emersi dall’ultimo sondaggio elettorale di Datamedia per Il Tempo. Il valore costante è quello del #M5S, che continua a cresce ed ha ridotto il gap con il PD. I grillini guadagnano lo 0,4% e si portano al 25,2%, mentre i democratici li troviamo al 32,7% in calo dello 0,2% rispetto all’ultima rilevazione. Lieve flessione (-0,1%) anche per tutti gli altri, fatta eccezione per FdI-AN, che resta stabile al 3,8%. Il partito di Matteo Salvini scende al 14,9%, mentre quello di Silvio Berlusconi si porta all’11,5%; Nuovo Centrodestra e UDC si trovano al 2,5%, mentre Sinistra Ecologia e Libertà al 3,8%. Per quanto riguarda gli Altri, c’è un incremento dello 0,2% (5,6%). Il centrodestra (32,7%), in questo caso, si trova a soli 3,8 punti percentuali dal centrosinistra (36,5%). La fiducia in Matteo Renzi è calata dell’1% ed ora è attestata al 32%.