In questi ultimi giorni sta facendo molto discutere la questione relativa a Roma ed al suo ormai ex sindaco Ignazio Marino. Il caos che si è venuto a creare nella Capitale sta condizionando in parte anche l’opinione pubblica sulla politica italiana, lo dimostrano i dati pubblicati dai vari istituti circa le intenzioni di voto dei cittadini. Dopo settimane in cui il Partito Democratico aveva ripreso a crescere, arriva un brusco arresto. Ad approfittarne sono alcuni dei partiti all’opposizione del Governo come Forza Italia e Fratelli d’Italia. Non ne approfitta invece il Movimento 5 Stelle, che fa registrare una piccola flessione. Questo è quanto emerge dall’ultima rilevazione effettuata da SWG, mentre sono un po’ differenti i dati pubblicati da Datamedia, forse perché sono relativi a qualche giorno prima.

Pubblicità
Pubblicità

SWG: rallentano PD e M5S, Forza Italia in ripresa

L’istituto di ricerche SWG ha effettuato altri sondaggi elettorali in questo mese di ottobre, che mostrano un quadro leggermente differente rispetto a quello visto nelle settimane passate. Il #Pd ha subito un brusco rallentamento, andando a perdere lo 0,6% nel giro di sette giorni e portandosi al 35,4%. Una lieve flessione c’è stata anche per il M5S, che perde lo 0,2% e ora si attesta al 25,3%. Di tutto questo non ne approfitta Lega Nord (-0,2%), che si trova al 15,3%, bensì Forza Italia, con una crescita dello 0,3%, che issa il partito di Silvio Berlusconi al 12%. Bene anche FdI-AN, che fa registrare un +0,4%, portandosi al 3,6%. Segno più anche per il Nuovo Centrodestra (+0,2%), che sale al 3%, mentre Sel incrementa il proprio dato dello 0,1% attestandosi al 2,1%.

Pubblicità

Abbiamo Rifondazione Comunista all’1% (+0,2%) ed, infine, gli altri dell’area di Governo allo 0,6% (-0,1%) e dell’opposizione all’1,7% (-0,1%). Complessivamente il centrosinistra ottiene il 37,5%, contro il 33,9% del centrodestra. Le due forze sono molto vicine e a dividerle ci sono poco più di tre punti percentuali.

Datamedia: cala la fiducia in Matteo Renzi

Sono diversi i dati pubblicati con l’ultimo sondaggio politico di Datamedia. In questo caso il partito di Matteo Renzi fa segnare ancora una crescita (+0,2%), che porta il dato al 32,9%. Di contro il Premier perde fiducia (-1%) rispetto alla rilevazione precedente, scendendo al 31%. Il guadagno maggiore stavolta lo ottiene il movimento di Beppe Grillo, che fa segnare un +0,5% attestandosi al 25,7%. Calano sia Matteo Salvini (-0,1%) che Silvio Berlusconi (-0,3%), con il primo che si porta al 14,8% ed il secondo all’11,2%. Resta stabile il valore di Fratelli d’Italia-AN (3,8%), mentre incrementa quello dell’area popolare Ncd-Udc (+0,1%), che si porta al 2,6%. Lieve flessione anche per Sinistra Ecologia e Libertà (-0,2%), che ad oggi vanta il 3,6%. Infine ci sono gli altri partiti al 5,4% (-0,2%). Il Csx ottiene in tutto il 36,5%, mentre il Cdx vanta il 32,4%. #Sondaggi politici