Eccoci con gli ultimi sondaggi elettorali politici resi noti da Euromedia Research il 7 ottobre 2015. Stavolta non ci soffermeremo solo sulle intenzioni di voto ai partiti, ma anche sulla fiducia che viene riposta in Renzi e nel suo Governo, e su cosa pensano gli italiani, della riforma del Senato, e dell'eventualità che lo Stato possa inserire nella bolletta dell'energia elettrica, il canone Rai. Infine, cosa hanno risposto alla possibilità (anche questa paventata dal Governo), di andare in pensione anticipatamente, rinunciando ad una parte della sua entità.

Sondaggi elettorali Euromedia 7 ottobre 2015: il PD allunga

Secondo le intenzioni di voto elettorali dell'istituto che si occupa di sondaggi, di cui è direttrice Alessandra Ghisleri, il PD cresce questa settimana dello 0,6%, salendo al 32,6%.

Pubblicità
Pubblicità

Quasi stabile il #M5S che aumenta i suoi consensi solo dello 0,1%, arrivando al 26,1%, consolidando comunque, la solidità del suo elettorato. In calo il centrodestra, con la Lega Nord che cede lo 0,2% e scende al 14,8%, e con Forza Italia che fa ancora peggio, perdendo mezzo punto e crollando al 12,0%, non aiuta dopo Fitto, il volta faccia di Verdini. Anche Fratelli d'Italia-An al 4,0%, registra un calo dello 0,1%. Sale al 3,8% SEL, che guadagna lo 0,2%, infine risale Area Popolare al 2,8%, in crescita dello 0,3%, in una settimana che è stata favorevole più alla maggioranza di governo che alle opposizioni.

#Sondaggi politici Euromedia 07/10/2015: settimana positiva per Renzi

Tutti dati in rialzo per il Premier Renzi, non cresce solo il suo PD, ma anche la fiducia nel suo ruolo di Presidente del Consiglio, il cui indice sale al 31,0%, così come in trend positivo è anche il suo Governo che arriva al 25,8%.

Pubblicità

Nonostante l'aumento della fiducia, siamo di fronte a numeri molto bassi. 

Agli italiani è stato anche chiesto: "Lei se oggi fosse un Senatore della Repubblica italiana, voterebbe a favore o contro la riforma del Senato?". Ebbene, è abbastanza clamoroso, ma sintomatico del disinteresse di molti cittadini sulle questione, il 34,7% che si astiene dall'esprimere un giudizio. La torta è equamente divisa, infatti il 32,8% dichiara di essere a favore, il 32,5% contro. E ancora, per la Riforma del Senato, alla domanda se sia giusto un accordo tra il PD e Verdini, il 47,7% dichiara di esserlo, il 27,8% non lo approva, il 24,5% non risponde.

Ecco, invece, come gli italiani hanno risposto sull'eventualità di dover trovare il canone Rai nella bolletta della luce, con 13 euro in meno rispetto all'anno in corso: la condivide il 47,0%, non lo fa il 43,9%, il 9,1% non sa. Infine, quanti sceglierebbero di rinunciare ad una parte della pensione, pur di andarci anticipatamente, rispetto alla scadenza attuale? Secondo i sondaggi Euromedia, il 62,2% sarebbero disposti a farlo, ma solo l'8,1% anche ad una parte consistente, mentre il 37,8%, non vuole perdere denaro al costo di un prepensionamento. #Matteo Renzi