Gli ultimi tre sondaggi elettorali politici resi noti al 10 ottobre 2015, mostrano qualche divergenza nei dati, il che non sorprende più di tanto, ma evidenziano anche una Lega Nord da circa un mese non sale più, anzi, tende a perdere colpi. Difende bene il primato politico il #Pd che ultimamente ha dato segni di ripresa, vedremo solo nelle prossime intenzioni di voto, se le dimissioni del Sindaco di Roma Marino, faranno perdere i consensi al partito di Renzi, che compattandosi un po' con la minoranza Dem, era come già detto, in ripresa. Non molla il #M5S che altri sondaggisti lo ritengono ancora meno lontano dal PD, e comunque unica forza politica in grado di andare ad un probabilissimo ballotaggio, altri tendono a rilevare una gap più consistente, ma nel complesso il Movimento di Grillo regge bene anche gli ultimi rialzi del PD.

Pubblicità
Pubblicità

Segnali negativi dunque, per la Lega Nord, da quando il problema immigrazione ha spostato il suo focus sull'Europa, il partito di Salvini ne risente. Altalenante il trend di Forza Italia, i cui dati sono molto divergenti anche tra i sondaggi elettorali che oggi prendiamo in considerazione, appartenenti agli istituti Datamedia, Swg e Ixè. Si risolleva per la prima volta in modo univoco Area Popolare, composta dall''alleanza NCD-UDC, Fratelli d'Italia resta con una certa solidità, sopra la soglia di sbarramento del 3%, meno conformi i dati che riguardano SEL. Ma è tempo di entrare nel dettaglio.

Ultimi sondaggi politici al 10 ottobre 2015: tre istituti a confronto

Secondo le intenzioni di voto Datamedia, il PD vale il 32,9%, in rialzo dello 0,2% rispetto a 7 giorni fa.

Pubblicità

Cresce ancora di più il M5S che raggiunge il 25,5%, grazie a un guadagno di mezzo punto percentuale. In flessione dello 0,1% la Lega Nord, che scende al 14,8%. In ribasso anche i consensi di Forza Italia dello 0,3%, che lo portano a scendere al 11,2%. Stabile Fratelli d'Italia-An al 3,8%, Sale SEL al 3,6%, in crescita dello 0,2%, infine piccolo passo in avanti dello 0,1% da parte di Area Popolare che arriva al 2,6%.

Totalmente all'opposto le intenzioni di voto per Swg. Per quanto concerne i primi due partiti politici italiani, entrambi risultano essere in calo nell'ultima settimana. Il PD perde addirittura lo 0,6% e scende al 35,4%, un dato assoluto comunque abbastanza alto, soprattutto rispetto ad altri recenti sondaggi politici elettorali. In flessione anche il M5S ma solo di due decimali, stimato al 25,3%. Anche qui viene indicato in calo la Lega Nord al 15,3%, che perde lo 0,2%. In rialzo invece, dello 0,3% Forza Italia, che sale al 12,0%. Balzo in avanti di FDI-An, pari allo 0,4%, che raggiunge il 3,6%.

Pubblicità

Segno positivo dello 0,2% per Area Popolare, che questa settimana eguaglia la soglia di sbarramento del 3%, grazie ad un aumento di consenso dello 0,2%. Infine SEL che naviga ancora in cattive acque, nonostante il lieve rialzo dello 0,1%, resta ancora a un insufficiente 2,1%.

Concludiamo con i sondaggi elettorali Ixè, che vedono la forbice tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, in lieve aumento. Il PD al 35,1% guadagna lo 0,1%, mentre il M5S al 24,9%, perde lo 0,1%. Perde la Lega Nord lo 0,3%, e scende al 14,0%. Forza Italia resta sotto la soglia psicologica del 10%, nonostante il rialzo dello 0,1%, sale solo al 9,7%. SEL in calo dello 0,2%, rimane alto con il 4,4%. Area Popolare raggiunge Fratelli d'Italia-An al 3,2% (-0,1%) con un grande balzo pari allo 0,4%. #Sondaggi politici