Nelle intenzioni di voto Emg, presentate nel corso del Tg La7 di ieri sera 26 ottobre 2015, nessuno dei 4 partiti politici principali riesce a salire nei consensi, mentre le tre forze politiche minori sono in crescita rispetto ai dati della settimana scorsa. Nonostante ciò, ci sono degli effetti sorpresa in uno dei 2 ballottaggi effettuati nei sondaggi elettorali , con il #M5S ormai quasi alla pari contro il #Pd, ma che tra gli under 54 spopola. Resta invece ancora distante il listone di centrodestra nei confronti del Partito Democratico. Da notare che la Lega Nord continua ad essere in calo, e negli ultimi 7 giorni ha perso oltre mezzo punto nei consensi.

Pubblicità
Pubblicità

Cambia poco nella speciale classifica che indica la fiducia nei leader, dove Di Maio si conferma pari merito con Salvini, un dato impensabile fino a un mese fa. Continua a crescere l'astensionismo, che aumenta dello 0,6% e salendo al 42,3%, in calo di un punto gli indecisi, scesi al 17,9%. Entriamo adesso nel dettaglio con tutti i dati.

Ultimi sondaggi politici Emg La7 26 ottobre 2015: trema il PD nel ballotaggio contro il M5S

Nelle ultime intenzioni di voto , Il Partito Democratico perde lo 0,3% questa settimana, e scende al 32,5%. In calo ma solo dello 0,1% anche il M5S che si attesta al 27,1%. Salvini e la lotta alla legittima difesa, non giovano alla Lega Nord che è stimata al 14,3%, in ribasso dello 0,6%. Stabile Forza Italia al 11,6%, boom di Area Popolare che passa dal 2,2% al 2,8%, un rialzo che fa ben sperare Alfano e Casini, ma che non è ancora sufficiente a raggiungere la soglia di sbarramento.

Pubblicità

Vola Fratelli d'Italia-An al 4,9%, in crescita dello 0,4%, passo in avanti dello 0,2% per SEL, che sale al 3,2%. 

Nessuna novità nell'esito del ballottaggio tra PD e listone centrodestra, il primo vince con il 53,5% vs il 46,5%. Tutt'altra storia nel ballottaggio tra PD e M5S. Il partito di Grillo si avvicina ancora al Partito Democratico (49,5 vs 50,5%), diminuendo laforbice di 1 punto, ma c'è da sottolineare un altro dato. Se votassero gli elettori under 54, il M5S stravincerebbe con il 59,4%, mentre tra gli Over 55, prenderebbe solo il 36,8%, ma se il mondo è dei più giovani, fate voi le valutazioni del caso.

Concludiamo con i dati sulla fiducia nei leader politici, indicati dai sondaggi elettorali Emg per il Tg La7. Il Presidente Mattarella è stabile al 46%, Renzi lo è al 31%, fermi e appaiati Di Maio e Salvini al 24%, Berlusconi e Meloni al 17%, crescono solo Alfano al 11% e Vendola al 9%, entrambi di un punto. #Sondaggi politici