Il Ministro Madia si è detta favorevole nel licenziare chi, tra i dipendenti pubblici, timbra e poi non lavora: ovvero, si fa riferimento a quei dipendenti che, pur timbrando, non effettuano il lavoro per il quale ricevono lo stipendio mensile. Giorgio Squinzi, Presidente di Confindustria, è più netto nei suoi giudizi: per lui tali dipendenti avrebbero già dovuto essere licenziati da molto tempo.

Madia: no ai furbetti pubblici

Marianna Madia, Ministro della #Pubblica Amministrazione, afferma che, i dipendenti pubblici che non effettuano l'orario di lavoro per il quale timbrano e per il quale vengono pagati, devono essere assolutamente licenziati.

Pubblicità
Pubblicità

Il Ministro Madia fa riferimento ai numerosi casi, balzati agli oneri della cronaca, di dipendenti pubblici, tra cui vigili, che, in seguito ad indagini condotte dalla Guardia di Finanza, fanno parte dei furbetti. Essi timbravano il cartellino e dopo non entravano nel loro posto di lavoro:molti andavano a giocare alle slots  tanti, persino, svolgevano un doppio lavoro e di questo se ne facevano opera di vanto sui vari social network. Vergognosi casi, sommati gli uni sugli altri, non i soliti casi, già gravi di per sé, di dipendenti che si assentavano per pausa lunghe ed ingiustificate, ma persone, interi uffici, a volte che mostravano una noncuranza del proprio posto di lavoro, beffandosi dello Stato.

Giorgio Squinzi: giudizi netti

Giorgio Squinzi, Presidente di Confindustria, si mostra più netto nei suoi giudizi: i dipendenti che agiscono impunemente ai danno dello Stato e di tutta al comunità andrebbero licenziati in tronco.

Pubblicità

Anzi, egli ha tenuto a precisare che, potendo, avrebbe già dato una sforbiciata consistente al numero di dipendenti pubblici, quelli fannulloni ovviamente, molto tempo fa. Infine, il Ministro Madia, ci ha tenuto a precisare, forse per stemperare i toni, che non tutti i dipendenti pubblici sono fannulloni, ma che un gran numero di essi andrebbe licenziato. Inoltre, ella si è definita contro l'assenteismo di persone che, a conti fatti, occupano posti di lavoro immeritatamente. #Governo