I nuovi sondaggi elettorali politici aggiornati alla data odierna, giovedì 26 novembre, segnalano un M5S in calo, come confermato tra l'altro da un recente sondaggio di cui vi abbiamo parlato ad inizio settimana. La flessione del Movimento 5 Stelle è accompagnata dal segno + del Partito democratico e della Lega Nord. Il partito del segretario Matteo Salvini è quello che, negli ultimi sette giorni, ha fatto segnare la crescita più significativa. Segnaliamo che i seguenti dati sono stati raccolti dall'istituto Euromedia per la trasmissione Ballarò (La 7). 

Movimento 5 Stelle in calo dello 0,6 percento

Già due sondaggi questa settimana hanno dato il Movimento 5 Stelle in leggera difficoltà.

Pubblicità
Pubblicità

Il primo istituto è stato Ixè, ma non dobbiamo dimenticare che Demos ha segnalato il M5S perdente al ballottaggio contro il Partito democratico. Per Euromedia, la flessione rispetto all'ultima rilevazione della settimana scorsa è pari allo 0,6 percento. Oltre mezzo punto percentuale perso dai pentastellati in 7 giorni dunque. 

Dati sul M5S contrastanti

Sono dati contrastanti quelli che i sondaggi elettorali politici assegnano al Movimento 5 Stelle di Grillo. Ieri infatti l'istituto Ipsos dava il M5S vincente al ballottaggio con l'Italicum, seppur di pochissimo sul Partito democratico. Non va poi dimenticato il segnale assolutamente positivo della stragrande maggioranza degli istituti fino alla settimana scorsa, che certificavano la clamorosa rimonta dei grillini nei confronto del partito di governo. 

Partito democratico in lieve rialzo

Se il Movimento 5 Stelle è in calo, il Partito democratico fa registrare un lieve rialzo, che riaccende la fiducia al capo di governo Matteo Renzi, che vedeva avvicinarsi la minaccia dei pentastellati giorno dopo giorno. Il rialzo è pari allo 0,2 percento, che consente al Pd di tornare al 31,5 percento.

Pubblicità

Il vantaggio sul #M5S, sceso al 26,6% questa settimana, è nell'ordine dei 5 punti percentuali. Un divario che comunque non può far stare tranquilli quelli del Pd, specialmente in ottica ballottaggio.

Fiducia in Renzi in aumento

Il buon momento del Partito democratico è certificato nei sondaggi elettorali politici di Euromedia anche dall'aumento della fiducia in Renzi da parte degli italiani. Nonostante le ultime notizie sulla riforma pensioni non facciano dormire sogni tranquilli ai lavoratori, specialmente la categoria dei precoci, il dato sulla fiducia al premier è in aumento dello 0,3 percento rispetto a 7 giorni fa. Ad oggi dunque il 31,8 percento ha fiducia nel primo ministro. 

Bene la Lega Nord

In concomitanza con i tragici eventi di Parigi, dove hanno perso la vita 130 persone, tra cui la studentessa italiana Valeria Solesin, il partito della Lega Nord ha fatto registrare un notevole rialzo. Nuovamente raggiunto lo "score" del 15 percento (per l'esattezza 15,1 percento), percentuale che la Lega di Matteo Salvini non raggiungeva dal 29 settembre scorso, quando era già data in calo. 

Forza Italia e Fratelli d'Italia stabili

Nessuna novità significativa nei dati riguardanti Forza Italia e Fratelli d'Italia.

Pubblicità

Il partito di Silvio Berlusconi è dato al 12,5 percento (-0,1 percento) mentre la forza politica del leader Giorgia Meloni si attesta al 4,6 percento (+0,1 percento). La coalizione raggiunge così il 32,2 percento e paga un distacco di 5,5 punti rispetto al Centrosinistra. Per conoscere i prossimi sondaggi elettorali politici e le dichiarazioni dei protagonisti cliccate 'Segui' in alto a destra. #Sondaggi politici