Oggi è venerdì 6 novembre e molti attendevano il nuovo sondaggio elettorale sulle intenzioni di voto dell'Istituto Ixè per Agorà: puntualmente sono stati presentati i risultati, che esporremo nel dettaglio, assieme a quelli di altre interessanti rilevazioni politiche illustrate nella stessa trasmissione. Vedremo inoltre anche quello che è scaturito dall'indagine effettuata da Datamedia.

Sondaggio elettorale Agorà di oggi, 6 novembre

Nel sondaggio presentato in studio da Roberto Weber, il Pd rimane il primo partito, ma perde, rispetto alla scorsa settimana, lo 0,2 e oggi si attesta al 33,8%. Continua a salire M5S che, guadagnando l'1,1%, si porta al 27,5%.

Pubblicità
Pubblicità

Male la Lega Nord, che perdendo lo 0,7 oggi è al 14,1%. Leggera risalita per Forza Italia che, con una variazione positiva dello 0,2, sale al 9,8%. Sel perde lo 0,2 e si ferma al 3,9%. Fratelli d'Italia oggi è al 3%, con uno 0,1 in meno. Crollo per Area Popolare che, con lo 0,7% in meno rispetto a sette giorni fa, oggi è al 2,8%. Chiudono Rifondazione Comunista all'1%, Idv e Scelta Civica allo 0,4% e Verdi allo 0,3%.

Come sempre, quello sulle intenzioni di voto,non è l'unico sondaggio condotto da Ixè: innanzitutto, parlando di affluenza alle urne, oggi, per l'istituto di Roberto Weber, sarebbe al 64,2%, in calo rispetto a sette giorni fa. Mattarella è il leader politico che raccoglie più fiducia anche se, perdendo due punti percentuali, si trova al 63%. Seguono Renzi al 32%, Di Maio al 23%, Salvini e Grillo al 22%, Berlusconi al 12% e Alfano al 10%.

Pubblicità

Intenzioni di voto alle politiche, Datamedia

Passando al sondaggio condotto da Datamedia per il Tempo, il Pd, perdendo un ulteriore 0,4, oggi è al 32,5%. Anche qui accorcia le distanze il M5S, che guadagna lo 0,3 e si porta al 26,8%. Lega Nord in calo dello 0,3 e al 14,1%. Forza Italia stabile al 10,8%. Guadagnano qualcosa partiti come Fratelli d'Italia, al 4,3% e Sel al 3,2%. Stabile Area Popolare al 2,6%, mentre tutti gli altri partiti raccolgono una percentuale di consensi pari al 5,7%. L'astensione sarebbe pari al 34,8%, mentre rimane stabile, rispetto a una settimana fa, la fiducia nel Presidente del Consiglio Matteo Renzi, ferma al 30%.

Dunque i sondaggi elettorali di oggi confermano una tendenza in corso da qualche tempo, quella che vede il Movimento 5 Stelle avvicinarsi sempre di più al Partito Democratico, probabilmente anche per i recenti sviluppi di Roma, che certamente non hanno fatto bene al partito al governo in termini d'immagine. Addirittura, alcune rilevazioni, come quella del Tg La7, hanno mostrato che, per la prima volta, il Movimento sarebbe in testa in un eventuale ballottaggio col Pd. Sarà quindi molto interessante vedere i risultati dei sondaggi della prossima settimana. Continuate a seguirci. #Sondaggi politici