Si può parlare tranquilla mente di 'effetto terrorismo' per quanto riguarda i risultati degli ultimi sondaggi politici elettorali dell'istituto EMG per La7. Quanto accaduto in Francia non poteva che ripercuotersi sulle politiche di tutti gli stati membri dell'Unione Europea e così è stato anche in Italia, dove il dibattito politico, seguito agli attentati di Parigi, è stato tra i più aspri in assoluto. Matteo Salvini, leader della #Lega Nord, ha lanciato le sue accuse a Angelino Alfano e al governo Renzi, sostenendo che l'Italia debba scendere in guerra contro l'Isis, chiudere le frontiere e sospendere il trattato di Schengen. Si tratta sicuramente di una delle prese di posizione più dure tra tutte le destre europee, ma sembra aver avuto un'influenza positiva per quanto riguarda i sondaggi elettorali: le intenzioni di voto degli italiani premiano la linea dura di Salvini e della Lega Nord.

Pubblicità
Pubblicità

Del resto, il leader del Carroccio ha avuto proprio questo tipo di critica: fare campagna elettorale sulla dolorosa morte di un gran numero di civili a Parigi. Voi che ne pensate? Ha ragione Salvini? Intanto, ecco i risultati dei #Sondaggi politici aggiornati al 17 novembre.

Lega Nord, centrodestra e M5S: analisi dati ultimi sondaggi politici elettorali al 17 novembre

Tutte le formazioni che compongono la costellazione del centrodestra hanno avuto, all'interno degli ultimi sondaggi politici elettorali EMG, una crescita piuttosto importante, anche se soltanto per la Lega Nord si può parlare di vera e propria impennata. Il partito di Matteo Salvini cresce di uno 0,7% in una sola settimana, passando dal 14,4% al 15,1%; Forza Italia passa dall'11,8% al 12%, mentre Fratelli d'Italia dal 4,8% al 4,9%.

Pubblicità

Importante analizzare anche il dato che riguarda il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo: il risultato è più o meno costante, il M5S perde appena un decimale, passando dal 27,7% al 27,6%, confermando la solidità del suo elettorato anche dopo quello che è successo in Francia. È chiaro che il flusso di voti che ha portato la Lega a crescere in maniera tanto decisa provenga proprio dal Partito Democratico che ha subito un calo piuttosto netto e improvviso.

PD, centrosinistra e ballottaggi: i dati degli ultimi sondaggi politici elettorali al 17 novembre

La questione degli attentati di Parigi ha influenzato gli ultimi sondaggi politici elettorali e, a farne le spese, è in particolar modo il Partito Democratico di Matteo Renzi. Probabilmente, sono ritenute inefficaci le posizioni italiane sul Medio Oriente e sull'Isis e la paura di una cattiva gestione dell'ordine pubblico sembra crescere sempre di più. Il PD perde quasi un punto percentuale, passando dal 31,6% della settimana scorsa al 30,8% di questa settimana: si tratta di uno dei risultati più bassi mai avuti da Renzi da quando è alla guida dei DEM.

Pubblicità

Si assiste anche all'esordio di Sinistra Italiana che si ferma al 3,5% con un impatto molto leggero sulle intenzioni di voto degli italiani.

Importante anche l'analisi dei dati che riguardano i ballottaggi: i sondaggi elettorali premiano ancora una volta e in maniera sempre più decisa il M5S. Nello scenario di una sfida tra PD e Cinque Stelle, i primi prenderebbero il 48% e i secondi il 52%; nello scenario di una sfida tra PD e centrodestra, i primi prenderebbero il 52,3% mentre i secondi il 47,7%. Entrambi i dati, comunque, segnalano un calo del Partito Democratico. Per gli aggiornamenti sui sondaggi politici, cliccate su 'Segui' in alto sopra l'articolo.